A- A+
Sport
Pogba, cessione come quella di Zidane. Allegri: "A giugno vedremo"

"Viviamo il presente che e' la cosa migliore. A giugno non si sa cosa puo' succedere". Massimiliano Allegri,non nasconde le incertezze sul futuro bianconero di Paul Pogba. "Che lo vogliano tutti credo che sia normale. E' giovane, e' forte e ha ancora potenzialita' per migliorarsi. Sta facendo meno di quelle che sono le reali potenzialita'".

"Non può restare ancora tanto in Italia. Dipenderà dai bianconeri", aveva detto Mino Raiola nelle scorse ore. D'altronde non è un segreto che ci sia la fila di magnati, sceicchi e top club pronti a prenderlo. Persino il Manchester United che se lo vide sfuggire a parametro zero verso Torino è pronto a riaccoglierlo a braccia aperte (e lui ha strizzato l'occhio ai Red Devils in una intervista). Ma in questa sfida aperta tra le grandi società europee, in questo momento sono Psg e Real Madrid in prima fila.

Addirittura i blancos potrebbero mettere 100 milioni di euro. Una cifra monstre, su cui magari rientrerebbero con la cessione di Bale (oltremanica parlano dello United pronto al colpo). Pogba dal bianconero al blanco ricorderebbe una cessione di un altro francese illustre che fece lo stesso identico cammino una decina di anni fa: Zinedine Zidane che Florentino Perez rapì da Torino mettendo sul piatto 75 milioni di euro. Soldi con cui Luciano Moggi riuscì a rifare mezza squadra, costruendo una Juve per certi versi non meno forte, con Buffon, Thuram, Nedved asse portante di una squadra fortissima. Riuscirà Marotta a percorrere la stessa strada (in un momento economico e calcistico molto più arduo)? Radamel Falcao, Edinson Cavani, Jovetic, sono alcune delle punte su cui si sta lavorando tra ora e giugno: per prenderli potrebbero servire anche i soldi derivati da eventuali cessioni illustri...

Tags:
pogbaallegrijuventuszidanereal madrid

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.