A- A+
Sport
Prandelli ad Affari: Immobile e Destro uno spot per... la Nazionale

"Il giocatore che mi ha messo più in difficoltà quando facevo il calciatore? La risposta è semplice, perché si tratta di un grande amico ed è stato un grandissimo rivale negli anni '80. Parlo di Evaristo Beccalossi. Era uno degli avversari più difficili da affrontare". Parola di Cesare Prandelli. Il commissario tecnico della nazionale italiana lo confessa nel corso della presentazione del progetto "Illumia, la tua nuova energia" di cui è testimonial. E racconta: "Una volta non si giocava a zona. Ti dicevano 'marca il numero 10'... Per me una delle cose più importanti quando lo marcavo era uscire dal campo pensando 'non è riuscito a farmi un tunnel'. Perché lui cercava di fartelo sempre"

E ovviamente il Prandelli giocatore cercava di evitarlo, come qualunque suo collega chiamato in marcatura. Bisognava evitare l'onta. Invece... "me ne ha fatto uno clamoroso a San Siro. Io pensavo 'adesso me lo fa, faccio finta di farmelo fare e chiudo le gambe'. Lui ha capito, ha fatto quattro finte. Usava il piede destro, piede sinistro, interno, esterno.... in modo straordinario. Questo vuol dire che la tecnica riesce a superare tante difficoltà"

Un Prandelli arrivato in cima al mondo partendo dalla provincia (lui è nativo di Orzinuovi nel bresciano). Quanto gli mancano le origini, la vita all'oratorio? "Tanto, ci sono nato. Ho vissuto l'oratorio. Ho sognato con  tanti miei compagni grandissime imprese. Giornate indimenticabili. Dovevo solo scavalcare un muretto per entrare nel mio oratorio. Tutte le volte che vedo un oratorio chiuso e senza bambini rimango un po' amareggiato. Per me è stata una palestra di vita"

video giacomo prandelli
 

PRANDELLI RACCONTA GLI ANEDDOTI DEL SUO PASSATO: DA BECCALOSSI ALL'ORATORIO
CLICCA QUI PER L'I-PERR VIDEO REPORTAGE

E racconta "un piccolo aneddoto. Vivendo vicino, mia madre si affacciava dalla finestra e mi urlava 'Cesare i compiti'. E io sapevo tutti i punti dell'oratorio dove mi potevo nascondere e dove lei non mi trovava. I compagni volevano che io giocassi perché ero bravino. Qualche mese fa mi hanno invitato al mio oratorio per inaugurare il torneo del Csi. Vado a casa a salutare mia mamma 83enne. Lei mi dice 'che programmi hai?'. Io le spiego che mi avevano invitato all'Oratorio. Lei mi risponde 'non scavalcare però'.

Poi Prandelli spiega ad Affari come si è convinto a entrare in questo progetto: "Al primo incontro ho trovato delle persone ricche di grandissimo entusiasmo ed energia. Mi hanno coinvolto in questo meraviglioso contributo che stanno dando a tutti noi. Perchè dobbiamo pensare che l'energia è un problema di tutti non di pochi. E quindi ho accettato volentieri di fare da testimonial a un'idea di risparmio, di lasciare qualcosa ai nostri figli. Accompagnerò questa campagna con entusiasmo, perchè sono rimasto coinvolto in questa idea".

video giacomo

CLICCA QUI PER L'INTERVISTA A GIACOMO PORETTI
DEL DIRETTORE DI AFFARITALIANI.IT ANGELO MARIA PERRINO

 

C'è bisogno di energia anche in Nazionale? "C'è sempre bisogno di energia. Adesso in modo particlare, ci stanno avvicinando a questo Mondiale"

Quale fattore energetico vuole inserire nel motore? "Sicuramente le grandi motivazioni. L'energia della testa è quella che fa sviluppare tutto"

video bernardi

CLICCA QUI PER L'INTERVISTA AL PRESIDENTE DI ILLUMIA FRANCESCO MARIA BERNARDI
DEL DIRETTORE DI AFFARITALIANI.IT, ANGELO MARIA PERRINO

 

Si punterà più sui giovani o su qualche anziano? Tanto si è parlato della possibilità (concreta) che Cassano vada in Nazionale. Il ct spiega: "In questo momenti ci sono degli 'anziani' che stanno facendo molto bene. Ma anche dei giovani che ho visto ieri sera (Roma-Napoli, ndr) che sono stati uno spot molto bello per il futuro del nostro calcio".

E qui il riferimento è chiaro: dal bomber giallorosso Mattia Destro al gioiello granata (in comproprietà con la Juventus) Ciro Immobile. I due attaccanti sono stati ottimi protagonisti e sognano una maglia azzurra last minute. Senza dimenticare l'ottimo jolly di centrocampo Florenzi (nel motore della Roma di Garcia) e ovviamente Alessio Cerci: il talento del Toro è parso un po' appannato nella sfida dell'Olimpico, ma sarà grande protagonista del mercato estivo (oltreché candidato alla maglia azzurra). E le big d'Italia sono tutte già in prima fila....

Tags:
prandelligiacomonazionale
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.