A- A+
Sport
rafinha

Il nuovo crack del calcio brasiliano? Ecco Rafinha. Stesso nome dell'ex esterno del Genoa, ma aspettative e ruolo molto diversi. A 19 anni il talentuoso attaccante (veloce e tecnico) è diventato l'idolo del Flamengo e della sua tifoseria, che gli ha dedicato un coro il cui senso è "Rafinha sei meglio di Neymar". La certezza è che ha attenzioni l'attenzione del Paris Saint Germain, che ha in Leonardo un grande conoscitore dei giovani talenti verdeoro. Al punto che la società francese è andata all'assalto del ragazzo il cui contratto scadeva nel mese di marzo. Il club rubonegro è però riuscito a fargli firmare un rinnovo sino al gennaio 2018, che non lo mette al riparo da un addio, ma quantomeno è un'autentica assicurazione sulla possibile vendita.

Già, perchè dalle prime notizie si parla di una clausola da circa 50 milioni di euro che il Psg o altre eventuali pretendenti dovrebbero pagare per prendersi il gioiellino su cui ha scommesso da tempo con forza Zico (che lo aveva segnalato al Flamengo giò anni fa e ha criticato la sua ex società per non aver dato al giovane più chance prima).

Si diceva della passione di Leonardo per  Rafael Lima Pereira (il suo nome completo). Secondo indiscrezioni emerse dal Brasile, l'attuale dirigente del Paris Saint Germain aveva provato a portare il giovane attaccante già al Milan quando aveva 15 anni. L'affare saltò per motivi burocratici (in Brasile è sempre più forte la tendenza di non far partire i propri gioielli quando sono giovanissimi). Poi Leo lasciò via Turati e la questione si chiuse. Per i rossoneri, non per il dirigente brasiliano che oggi cerca di chiudere a Parigi ciò che iniziò quattro anni fa a Milano...

 

Tags:
rafinhapsgleonardo
in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.