A- A+
Sport
Bivio Inter: Ranocchia dice no alla Juve, mentre Guarin vuole solo la Signora

Andrea Ranocchia spiazza la Signora. Conte lo vorrebbe vestire di bianconero, ma anche questa volta (come nelle passate sessioni di mercato) rischia di doversene fare una ragione. Con una differenza: se nelle situazioni precedenti era mancato qualunque tipo di accordo economico tra i due club, in questo caso è il difensore nerazzurro che ha dato mandato ai suoi agenti di cercare l'accordo per il rinnovo di contratto in scadenza nel 2015. Si lavora per arrivare al 2018, poi molto dipenderà dall'ingaggio chiesto e proposto, ma l'intenzione sarebbe di ereditare il testimone lasciato vacante da Javier Zanetti: "Il nuovo capitano? Il più indicato è Andrea Ranocchia, è italiano ed è perfettamente in sintonia con lo spirito dell'Inter", aveva detto l'argentino. Si sta lavorando per tramutare l'auspicio in realtà.

Situazione diametralmente opposta per Fredy Guarin. In questo caso è il colombiano che sogna in bianco e nero. C'è chi parla di accordo più che raggiunto tra il centrocampista e la Signora, d'altra parte i due stavano per celebrare le nozze già in gennaio se i tifosi non si fossero energicamente opposti allo scambio con Vucinic facendo cambiare idea a Thohir. Ecco perché sono sin qui fallite le trattative  che vedeva Guarin contropartita tecnica: con Tottenham (per il centrocampista brasiliano Sandro), Wolfsburg (obiettivo Luiz Gustavo e Ricardo Rodriguez) e l'ultima con lo Zenit San Pietroburgo (Criscito). L'Inter comunque al momento valuta Guarin 15-18 milioni cash. La Juve però non ha fretta, anche se potrebbe mettergliela un'offerta da 15 mln del Manchester United. Guarin direbbe no anche ai Red Devils?

Tags:
ranocchiajuventusintercalciomercato
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.