A- A+
Sport
Calciomercato/ Abate? Il Milan valuta. Juve, attenta a Marchisio. E l'Inter...

Hernanes al Milan con Alessandro Matri alla Lazio: lo scambio può colmare due buchi. Quello di Max Allegri che ha bisogno di ridare qualità alla squadra e non lasciare troppo solo Ricardo Kakà. Quello della sqiadra di Lotito che cerca una punta alternativa a Miroslav Klose: non a caso l'altro nome in chiave rossonera sarebbe Pazzini (ma non partirà) oppure resta fortemente in auge la candidatura dello juventino Fabio Quagliarella (a Roma potrebbe avere quella visibilità che Conte non può concedergli, in chiave Mondiale 2014).

Il Milan in queste settimane sta perfezionando anche l'arrivo di Danilo D'Ambrosio (con Birsa a Torino e forse il prestito di Saponara). Il 25enne laterale sinistro del Torino sbarcherà da titolare (con Urby Emanuelsson in alternativa) e riporterà Mattia De Sciglio a destra. Ignazio Abate (scadenza tra un anno e mezzo)? Forse resta, forse parte. Subito o a giugno, ma dovesse arrivare un'offerta da 10 milioni di euro la società meneghina ci penserà seriamente. Un anno fa di questi tempi si trattò con lo Zenith di Spalletti e poi si decise di trattenerlo, la pista russa tornerà in auge nelle prossime settimane. Di recente era stato anche vociferato un possibile trasferimento alla Juve in estate (se i bianconeri dovessero sacrificare Lichsteiner, che piace al Psg).

Sempre da Milanello. Christian Abbiati lancia chiari segnali di dover restare oltre la scadenza del suo contratto a giugno: pure da chioccia del brasiliano Gabriel, forse un po' eccessivo in qualche uscita (vedi Parma e Roma), ma comunque molto promettente. Se non si troverà l'accordo ecco Agazzi (in rottura con il Cagliari) o Mattia Perin del Genoa.

Casa Inter. Non si parla solo dei tanti addii, probabilissimi (Guarin-Chelsea o comunque Premier League) e possibili (Kovacic allo United con offerta superiore ai 20 milioni e Ranocchia in una delle big inglesi visto anche il contratto in scadenza tra un anno e mezzo). Ma anche di conferme  rilanci. Uno è su Rodrigo Palacio, arrivato l'anno scorso dal genoa e sempre positivo: per l'argentino che scade nel 2015 a 2,5 milioni si potrebbe salire sino al 2017 sino a 3 milioni. E poi Ricky Alvarez, passato da oggetto misterioso e talento inespresso a giocatore magari non continuo sempre e comunque, ma comunque di qualità. Attualmente il numero 11 scade nel 2016 e ha uno stipendio di soli 1,2 mln. Potrebbe crescere al 2018 sino a quota 2 mln. Più difficile trovare un accordo per il rilancio di matrimonio con i senatori in scadenza: Milito (5 mln) prenderà la strada di Premier League o Argentina, Walter Samuel (4,5 mln) è ancora un difensore affidabile sul campo, ma pieno di acciacchi: a 35 anni rischia di lasciare Milano e valuta Boca Junior e Newell's Old Boys. Qualche chance in più di permanenza per Esteban Chucu Cambiasso (che attualmente prende 1,5 milioni e resta una pedina importante di questa Inter). I sogni in entrata somo i soliti: Lavezzi (ma i 5 milioni di ingaggio frenano tantissimo e creano problemi grandissimi), il duo di italiani caduti in disgrazia nel Southampton (Osvaldo-Gaston Ramirez), centrocampisti come Nainggolan (se mai si riuscirà a superare la Juventus ora davanti), Parolo (concorrenza col Milan) o soluzioni estere (Granit Xhaka del Borussia Monchengladbach e Adam Maher del Psv Eindhoven). In difesa occhi sul difensore della nazionale svizzera e del Basilea, Fabian Schar. Senza dimenticare Paolo Cannavaro low cost in uscita da Napoli.

Infine una scommessa sul futuro: Halilovic, trequartista (classe '96) della Dinamo Zagabria. Un anno fa andò in portò l'affare con Kovacic e i rapporti con il club croato restano ottimi.

Casa Juve. Tutti i big sono blindati almeno sino a giugno, visto che per gente come Pogba e Vidal l'assalto dei grandi club d'Europa (Psg e Real rispettimamente in pole) non dovrebbero arrivare prima. Su Andrea Pirlo l'inverno porterà alla discussione del rinnovo (mentre il Milan lo tenta per un ritorno e non gli mancheranno tentazioni estere: Tottenham concreto, Madrid blanco come sogno). Attenti nel medio periodo però a Marchisio, su cui potrebbe clamorosamente aprirsi un'asta a gennaio: giungono segnali di interesse da Manchester United e Arsenal. Difficile comunque che la Juve si privi di qualcuno che conta nell'11 titolare subito. Più facile l'addio di giocatori che chiedono spazio e non possono averlo (Peluso che però nicchia sul Livorno e Quagliarella seguitissimo dalla Lazio). Lo scambio Nani -Vucinic va eventualmente inquadrato per giugno. Menez è molto vicino, su Nainggolan (o magari Fernando del Porto che però ha proposte importanti dalla Premier League) se ne riparlerà in un lungo mese di gennaio...

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rinnoviparametro zeroabbiati
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.