A- A+
Sport
Cristiano Ronaldo: Supercoppa trofeo speciale e meritato

"E' la mia prima Supercoppa, per questo e' molto speciale. Tutti quanti siamo stati geniali oggi e abbiamo meritato questo titolo". Cosi' Cristiano Ronaldo, mattatore assoluto della Supercoppa Europea contro il Siviglia con una doppietta, nel dopopartita di Cardiff. "Mi sento bene e oggi ho realizzato due reti importanti - ha aggiunto il fuoriclasse portoghese del Real Madrid -. Ci tengo a ringraziare i nostri tifosi, questo titolo appartiene a loro perche' ci sostengono sempre".

Supercoppa Europea, con Ronaldo trionfo Real sul Siviglia - Il Real Madrid ha vinto la Supercoppa Europea. Al "City Stadium" di Cardiff la formazione allenata da Carlo Ancelotti, trascinata da Cristiano Ronaldo autore di una doppietta (30' e 49'), si e' imposta per 2-0 nel derby tutto spagnolo con il Siviglia. Per il Real e' la seconda Supercoppa della storia dopo quella conquistata nel 2002.

Il Real schiera le nuove stelle a ma brillare e' sempre il solito Cristiano Ronaldo. La sua doppietta stende il Siviglia nella finale di Cardiff e regala ai campioni d'Europa la seconda Supercoppa Europea della loro storia.Le delusioni del mondiale devono avergli aumentato la cattiveria al quadrato. Se poi l'obiettivo di Ancelotti quest'anno sara' quello di alzare al cielo tutti e sei i trofei a disposizione del suo Real Madrid, al primo appuntamento ufficiale della stagione e' in piena tabella di marcia. Per dare poi ancora piu' pepe a una partita che sulla carta non ammette confronto, Ancelotti si diverte a giocare alle figurine e i nuovi acquisti li schiera tutti. Da subito in avanti il trio delle meraviglie composto dal gallese di casa, Gareth Bale, dal nuovo colpo James RodrA­guez e da Cristiano Ronaldo a supporto del centravanti Karim Benzema: oltre 300 milioni di peso in attacco. A centrocampo il campione del mondo Tony Kroos, che instaura subito un buon feeling con Modric e rispetto al ben piu' reclamizzato Rodriguez lascia il segno da subito. Il colombiano invece (gia' idolo dei tifosi blancos), forse accusa la stanchezza per il mondiale (e Kroos che l'ha vinto allora?) o forse l'emozione della prima con i decacampeon. Sta di fatto che l'impatto del gioiellino ex Monaco non e' devastante, ma Ancelotti avra' modo di integrarlo nel sistema di gioco stellare del Real. Nel Siviglia, Emery conferma Carlos Bacca nel ruolo di prima punta, assistito da Aleix Vidal, Denis Suarez e Vitolo. Non c'e' Alberto Moreno, che sta perfezionando il suo trasferimento al Liverpool per una cifra che si aggira attorno ai 18 milioni di euro.

Fin dall'inizio del match, il Real Madrid in versione superoffensiva mette subito sotto il piccolo Siviglia. Si parte con un gran tiro di Bale, poi Ronaldo su punizione. Si capisce che e' un monologo Real, prima Kroos manca di poco la deviazione, poi al 27' e' Cristiano Ronaldo a liberarsi alla grande dalla marcatura dell'ultimo uomo ma Beto e' attento a non farsi sorprendere deviando ancora in angolo. Al 30' arriva il gol del portoghese: gran traversone di Bale, Navarro in netto ritardo e spunta il piedone di CR7 che in scivolata la manda in rete. Il Real soffre solo quando si complica la vita (soprattutto con Carvajal in evidente affanno su Suarez), cosi' al 35' James Rodriguez che si trova nell'inconsueto ruolo di terzino e da un rinvio sbilenco nasce un'occasione d'oro per Carrico. Al netto dell'inerzia del match, sembra quasi una sottigliezza. Le Merengues dominano dalla meta' campo in su, Bale e Ronaldo sono due jolly formidabili nel non dare punti di riferimento cambiandosi spesso fascia. Nella ripresa la squadra andalusa prova a reagire e per la prima volta si vede una progressione di Bacca per vie centrali. Altro fuoco di paglia, perche' al 49' Benzema in versione assistmen pesca Ronaldo in area e il portoghese buca ancora Beto (non impeccabile) con un diagonale potente all'angolino: 2-0. Pratica chiusa e prima del fischio finale ci sono solo due invasioni di campo e un miracolo di Casillas giusto per scacciare le critiche dei tifosi. Il segnale alle concorrenti per la Champions e' sempre quello: il Real Madrid resta la squadra da battere.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cristiano ronaldoreal madridsiviglia
in evidenza
Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

Che cosa accadrà il prossimo anno

Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
Nostradamus, le profezie 2022

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.