A- A+
Sport
valentino rossi modificato 34

ROSSI, BAUTISTA NON M'HA VISTO, PODIO ERA POSSIBILE - Tanto rammarico perche' il podio era possibile. Il Gran Premio d'Italia di Valentino Rossi e' durato un paio di curve, poi il contatto con Bautista, la caduta e il ritiro. "Mi fa un po' male il c.... sorride amaro il Dottore - Fa male anche la mano e anche un po' il piede ma per come e' stato l'incidente e' andata bene, non ho grossi problemi". Bautista ha fatto un parziale mea culpa ma per Rossi non ci sono molti dubbi sulla dinamica. "Abbiamo guardato le immagini, lui si era allargato sulla sinistra, aveva paura che qualcuno lo passasse all'esterno, poi ha aperto il gas per chiudere la traiettoria ma io ero gia' davanti e lui, accelerando, mi ha preso in pieno - la ricostruzione di Rossi - Ci siamo parlati, prima del contatto ero con la moto tutta davanti a lui, ha detto che non mi ha visto, che e' possibile, e bisogna credergli, ma ero gia' davanti e mi ha preso in pieno". Per quanto amareggiato, Rossi prova comunque a mantenere i toni bassi. "E' stato un incidente di gara - continua - Tra l'altro mi si era scaldata la frizione in partenza e sono partito male, ho perso 2-3 posizioni e poi e' successo l'incidente. Peccato, potevamo andare forte, avevamo un buon passo". Secondo il centauro della Yamaha "era una gara da podio, nel warm up avevo fatto buoni giri, potevo salire sul podio che era il nostro obiettivo. Adesso pensiamo a Barcellona, siamo pronti e ci riproviamo, l'importante e' che non mi sono fatto niente".

BAUTISTA, E' STATO UN INCIDENTE DI GARA - "Non ho tirato giu' Valentino. Capisco che tutta la gente qui e' arrabbiata e mi dispiace, non perche' e' Valentino ma perche' volevo fare bene io. Speriamo che non succeda di nuovo". A mente piu' fredda, e dopo aver rivisto le immagini assieme alla direzione di gara e allo stesso Valentino Rossi, Alvaro Bautista non si sente colpevole per il contatto che, dopo pochi metri dall'inizio del Gp d'Italia al Mugello, ha estromesso entrambi dalla corsa. "Abbiamo guardato insieme le immagini con la direzione di gara, voleva sentire qual era la nostra opinione e la conclusione e' che si tratta di un incidente di gara - spiega lo spagnolo - Io avevo una linea come tutti i piloti, Rossi era esterno, inizialmente pensava che io lo avessi visto, poi ha guardato le immagini e ha ammesso che per me era impossibile vedere chi si trovava li'. Non e' stata colpa ne' sua ne' mia, ma un incidente di gara. Era lui in un'altra linea e voleva prendere quella corretta".

GP ITALIA, LORENZO SU PEDROSA; ROSSI SUBITO FUORI - Jorge Lorenzo trionfa al Mugello, precedendo Dani Pedrosa che mantiene la sua leadership. Lorenzo grazie alla caduta di Marc Marquez a quattro giri dalla fine si riporta al secondo posto nella classifica iridata a 12 punti appunto da Pedrosa. Terzo posto in pista per Cal Crutchlow, al secondo podio consecutivo. Domenica da dimenticare, invece, per Valentino Rossi. In una giornata dove il podio era alla sua portata, il "Dottore" e' fatto fuori alla terza curva dopo il via da Alvaro Bautista. Lo spagnolo del team Honda Gresini, infatti, non si accorge che all'interno e' stato superato dalla Yamaha Factory Racing numero 46 e chiudendo la curva lo aggancia, finendo entrambi la propria corsa nella ghiaia. Valentino si rialza anche se sembra un po' dolorante, ma per fortuna non ha nulla di serio. Solo un forte dolore al fondoschiena come ha dichiarato lui stesso nel dopo corsa. I due piloti sono stati ascoltati dalla direzione gara che alla fine ha deciso che si e' trattato di un incidente di gara, e dunque senza sanzioni per nessuno. Sicuramente a Valentino, fara' piu' male il non aver potuto accontentare le migliaia di fan di un suo risultato di rilievo che potesse rilanciarlo. Invece, adesso e' scivolato in sesta posizione nella graduatoria, superato anche da Andrea Dovizioso. Il forlivese e' stato il migliore dei piloti Ducati, chiudendo quinto, preceduto dalla Honda LCR del tedesco Stefan Bradl. Alle sue spalle, le altre Ducati del compagno di team Nicky Hayden e quella 'laboratorio' di Michele Pirro. Aleix Espargaro e' ottavo con la prima delle CRT. Chiudono la "top ten" la Yamaha Tech3 di Bradley Smith e la CRT di Hector Barbera. Nelle altre classi, vittoria di Scott Redding in Moto2. Il pilota britannico, partito dalla pole e ora sempre piu' leader della classifica generale, ha preceduto lo spagnolo Nico Terol e il francese Johann Zarco. Ai piedi del podio Pol Espargaro', quindi Mika Kallio e Jordi Torres. In settima posizione Simone Corsi, seguito da Alex De Angelis. In Moto3, invece, dominio spagnolo con Luis Salom (Red Bull Ktm Ajo) che ha battuto in un'entusiasmante volata finale i connazionali Alex Rins (Estrella Galicia) e Maverick Vinales (Team Calvo). Poi Miguel Oliveira, Alex Marquez e Jonas Folger. Settimo e primo degli italiani Niccolo' Antonelli, mentre Romano Fenati e' caduto a tre giri dall'arrivo toccato da un  avversario mentre era in ottava posizione con un ottimo ritmo gara dopo essere partito dalla ventesima piazza.

Tags:
rossibautistamotogppedrosalorenzomarquezdovizioso
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.