A- A+
Sport
sakor davids

Se Paul Pogba viene universalmente considerato l'erede di Patrick Vieira (a ragione visto la splendida annata d'esordio con la maglia bianconera), la Juventus sotto traccia sta coccolando anche il possibile nuovo Davids: ecco Vajebah Sakor in rampa di lancio. Urge andare maggiormente con i piedi di piombo visto che si sta parlando di un 17enne ancora a digiuno dal calcio dei grandi.

Però le potenzialità sono importanti: la grinta dell'ex pitbull olandese non manca a questo ragazzino terribile che ha iniziato la stagione agli ordini di Antonio Conte. Un contatto con il tecnico salentino e con i grandi della prima squadra che gli servirà per il futuro e per affinare le sue doti: esplosività, ottimo tiro alla distanza e senso di posizione. Manca ovviamente l'esperienza, ma quella dipende solo dal tempo e dalle partite. Intanto è agli atti che questo ragazzo - scappato dalla guerra civile in Liberia e adottato da una famiglia norvegese (nella cui nazionale sta seguendo la trafila delle selezioni giovanili) - nel marzo del 2012 venne convocato per uno stage dal Milan.

Senza però riuscira a essere tesserato e vestire la maglia rossonera. Corsi e ricorsi storici: Davids la vestì per un breve e non fortunatissimo periodo (preso dall'Ajax), salvo poi esplodere con la Juventus. Successivamente giocò con la maglia del Rosenborg la NextGen Series (Champions dei giovani), segnando un rigore decisivo nel 2-1 interno contro l'Inter e venendo poi eliminato agli ottavi proprio dalla Juventus. A gennaio di quest'anno, il responsabile del settore giovanile bianconero Giovanni Rossi se lo è poi assicurato. Un gran colpo, bruciando la concorrenza di Manchester City, Liverpool e Arsenal. Sakor ha approcciato la maglia bianconera in questi mesi con la selezione Primavera (pur non riuscendo a giocare il Viareggio per tempistiche legate al tesseramento). Aspettando il grande salto...

 

Tags:
sakordavidsjuventus

i più visti

casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.