A- A+
Sport
Samuel & il Profeta, l'Inter risorge. La Curva Nord contro Moratti

di Lorenzo Lamperti

twitter@LorenzoLamperti

Definirla resurrezione sarà un po' enfatico ma in campo c'era davvero un Profeta. Hernanes, l''ultimo arrivato in casa Inter, non delude le attese. E' lui il migliore dei nerazzurri, che piegando un modesto Sassuolo ottengono la prima vittoria del 2014. Mazzarri può tirare un sospiro di sollievo grazie all'ennesimo gol che arriva dalla difesa. Questa volta da Samuel che a fine gara annuncia il suo ritiro a giugno. Ma gli attaccanti, specie Milito, continuano a latitare. Ricucito il rapporto tra il tentato esule Guarin e San Siro. Per gli emiliani è notte fonda. Non bastano, caro Squinzi, dodici acquisti più un nuovo allenatore nel mercato di gennaio per fare una squadra.

LA CRONACA - La tanto prevista rivoluzione di Mazzarri non c'è. Tra i nuovi dentro solo Hernanes dal primo minuto. In un centrocampo che sulla carta non è mai stato così tanto di qualità in questa stagione torna anche Guarin dopo il flirt invernale con la Juventus. D'Ambrosio e Botta restano fuori. In difesa si rivede Samuel che si piazza al centro del trio composto anche da Rolando e Juan Jesus, fuori Campagnaro. L'inizio non è proprio promettente: Hernanes, al primo pallone della gara prova un lancio che centra sulla schiena Kuzmanovic. L'avvio è soporifero (non che in seguito la partita sia stata scoppiettante): bisogna aspettare il 19' per registrare la prima conclusione seria dell'Inter. Il destro violento di Hernanes dal limite sfiora il palo. Al 24' risponde il Sassuolo: testa di Ariaudo alta su corner. I ritmi sono lenti. L'Inter colleziona corner ma senza colpo ferire. Gli emiliani si accontentano di provare a far passare i minuti anche se al 32' ci provano con Berardi che impegna Handanovic su punizione. Poi tre minuti di verve interista, tra il 40' e il 43' tre monumentali palle gol. Le prime due toccano a Milito che, in entrambe le occasioni servito da Palacio, si fa respingere altrettante conclusioni da Pegolo. La terza tocca a Palacio che a porta vuota e in precario equilibrio non riesce a girare in rete. Al primo tentativo della ripresa ecco il gol: testa di Samuel su corner di Hernanes. Terzo gol del 2014 dell'Inter, terzo gol di un difensore. Ti aspetti un Sassuolo che si scopre e un'Inter che può far male in contropiede. Niente di tutto ciò, la gara va in naftalina. Malesani butta nella mischia Missiroli per Bianco ma Sansone e Floro Flores continuano a stare in panchina. Mazzarri richiama Milito e mette Botta. Al 70' bel tiro di Hernanes ma Pegolo respinge coi piedi. L'Inter non rischia mai e al 92' sfiora di nuovo il raddoppio con Guarin e Botta. 

CURVA CONTRO MORATTI, L'ADDIO DI SAMUEL E L'ARRIVO DI VIDIC - Durante il primo tempo la Curva Nord, da tempo polemica con la società, ha esposto uno striscione che alludeva all'ex patron nerazzurro. "Branca a tempo indeterminato, il solito colpo di genio di chi in braghe di tela ci ha lasciato". Per il resto ancora insulti a Fassone. La squadra è stata applaudita ma di certo il clima non era proprio dei più caldi... A fine gara poi sono arrivati i complimenti di Mazzarri a Samuel: "Un grande". L'argentino si è detto soddisfatto della rete ma ha anche annunciato: "Questo è il mio ultimo anno". E' lui uno dei dieci giocatori in scadenza di contratto a giugno. Nel frattempo, è notizia certa l'arrivo di Nemanja Vidic. Il centrale serbo del Manchester United ha firmato un contratto biennale con i nerazzurri e da luglio sarà a disposizione di Mazzarri, dando per scontato che sia lui l'allenatore dell'Inter anche per la prossima stagione.

LE PAGELLE

HANDANOVIC 6,5. Bravo a farsi trovare pronto su Berardi, nell'unica volta in cui viene chiamato in causa.

ROLANDO 6. Per una volta serata tranquilla.

SAMUEL 7. Dà sicurezza al reparto e segna un gol importante come ai vecchi tempi (Malesani ancora ha gli incubi su quel 4-3 al 94' contro il Siena). (CAMPAGNARO s.v.)

JUAN JESUS 6. Ha il compito più difficile, su Berardi, ma alla fine se la cava.

JONATHAN 6. Confermato un po' a sorpresa quando tutti si aspettavano D'Ambrosio. Senza infamia e senza lode, sfiora la traversa con un bel tiro da fuori.

GUARIN 6. Molto positivo nel primo tempo, quando dimostra di aver voglia di riconquistare San Siro. Cala nella ripresa quando perde molti palloni e innesca pure un contropiede in superiorità numerica per il Sassuolo.

KUZMANOVIC 6. Quando si dice lavoro oscuro. Molto oscuro. (TAIDER s.v.)

HERNANES 6,5. Si presenta con un'apertura sulla schiena di Kuzmanovic. Poi però sale di tono, sfiora il gol due volte e in generale gioca in maniera intelligente. Un acquisto importante per una squadra che aveva perso la luce.

NAGATOMO 6. Nel primo tempo è latitante, nella ripresa dà continuità alla sua azione anche se spesso è impreciso.

PALACIO 5,5. Serve un buon pallone a Milito (il secondo invece è dosato male) ma dà l'impressione di avere il fiato corto. Di certo, come invece ha sostenuto qualcuno, i problemi dell'Inter non sono colpa sua.

MILITO 5. Lento e macchinoso. Si divora due gol. (BOTTA 5,5).

ALL. MAZZARRI 6. Aveva detto: "L'unica cosa che conta col Sassuolo è vincere". Detto, fatto. Per gioco, divertimento, varie ed eventuali ripassare più avanti, please.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
samuelintersassuolo
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.