A- A+
Sport
sannino modificato 1

"Non voglio creare aspettative e fare proclami, la gente di Palermo non ha bisogno di questo". Giuseppe Sannino si e' ripreso la squadra che aveva lasciato dopo la terza giornata di campionato. Ha ritrovato piu' problemi di quelli che aveva lasciato e una retrocessione ormai alle porte, ma c'e' una maglia gloriosa da onorare da qui alla fine della stagione. "Guardando la classifica attuale del Palermo bisogna solo stare zitti e cercare di pensare a quello che si e' fatto e non si e' fatto", continua Sannino ai microfoni del sito ufficiale dei rosanero.

"Il mio compito e' quello di portare a termine un campionato con la massima dignita' e il massimo rispetto nei confronti del pubblico e della societa', ma soprattutto trovare il rispetto tra noi, giocatori, allenatori e dirigenti per capire perche' si e' arrivato a questo e cosa si puo' fare per fare queste dieci partite senza guardare piu' in la' dell'allenamento giornaliero e della singola partita della domenica. Sara' un campionato lungo dieci partite, le somme si tirano alla fine, ci si da' per spacciati e morti quando il corpo e' freddo, io mi sento caldo, anzi caldissimo e spero che siano caldi anche gli altri". I numeri? "Ormai basta con le tabelline - raccomanda Sannino - quello che conta e' quello che ha uno dentro, il cuore, la voglia di fare il lavoro con il massimo del sacrificio, noi siamo dei fortunati e dobbiamo essere delle icone per i giovani. Dai giocatori voglio il rispetto, come io rispetto loro. Il 'vaffa' in campo non e' mancanza di rispetto, e' un gergo calcistico, un modo di colloquiare. I protagonisti sono i giocatori, io sono il loro capo e ci metto la faccia".

"Penso che questi ragazzi hanno sempre dato, ma non sono riusciti, allora bisogna andare a cercare dentro per fare vedere alla gente che un cuore lo abbiamo anche noi. Voglio guardare alla mia squadra, ci sono partite sulla carta impossibili, si puo' perdere, ma lo si deve fare con la massima dignita', dando il meglio di se stessi". Domenica si ripartira' da San Siro, per affrontare il Milan reduce dalla batosta di Barcellona: "Giocheremo contro una squadra che e' stata martedi' al 'Camp Nou'; vuol dire che loro sono in Champions e noi ultimi in classifica, pero' giocando contro di loro voglio far vedere che anche la formica puo' andare piu' veloce di una lepre".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sanninopalermo
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International

Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.