A- A+
Sport

 

sergio scariolo modificato 2

Mancava solo l'ufficialità, ora neppure quella: Sergio Scariolo non sara' l'allenatore di Milano nella prossima stagione. Un divorzio ampiamente chiaro sin dai secondi successivi all'eliminazione nei quarti dei play-off contro Siena, dove l'Olimpia - avanti nella serie 2-0 (e poi 3-2) - e' uscita sconfitta in gara 7 per 4-3. "La Pallacanestro Olimpia EA7 - Emporio Armani Milano e il capoallenatore Sergio Scariolo hanno deciso consensualmente di non proseguire il rapporto in scadenza il 30 giugno 2013 - si legge in una nota - L'Olimpia e il coach si formulano reciprocamente i migliori auguri per il futuro".

Scariolo era stato ingaggiato nell'estate 2011, chiudendo la prima stagione al secondo posto prima di perdere la finale scudetto sempre contro la Mens Sana. In Eurolega Milano si era spinta fino alle Top16, eliminata invece in semifinale in Coppa Italia. Quest'anno le cose erano andate peggio: 4^ posto in regular season e la gia' citata sconfitta al primo turno, fuori nel girone iniziale in Eurolega e nei quarti in Coppa Italia.

"Quest'anno non abbiamo raggiunto gli obiettivi fissati, e come ho sempre fatto, ci metto la faccia e mi assumo la responsabilita' che il mio ruolo comporta - commenta Sergio Scariolo - Non so se fosse possibile trovare altre motivazioni per convincere tutti a mettere sempre e comunque l'interesse della squadra davanti a quello individuale: posso assicurare che ci ho provato con tutte le mie forze, ma non ci sono riuscito". L'ormai ex coach di Milano parla di "fragilita' mentale che non siamo mai riusciti a sconfiggere del tutto. E' quindi giusto che ci provi qualcun altro, utilizzando anche l'esperienza di quest'anno e dopo aver apportato le opportune correzioni all'organico". Secondo Scariolo "abbiamo commesso un grave errore costruendo questa squadra, che e' cambiata rispetto all'anno scorso molto piu' di quanto originariamente avremmo voluto: guardare piu' al talento offensivo dei giocatori che alla loro compatibilita' e attitudine difensiva. La squadra e' risultata fin dall'inizio estremamente carente proprio nei due aspetti del gioco imprescindibili per giocare di squadra e competere al massimo livello: il passaggio e la qualita' difensiva". Scariolo ripercorre le tappe della stagione, partendo dalla prima amichevole stagionale a Reggio Emilia e seppure la squadra "sia cresciuta nel tempo, purtroppo pero' l'altruismo e la disponibilita' al sacrificio difensivo sono stati una specie di abito che siamo riusciti spesso ad indossare, mai una pelle che ci accompagnasse indipendentemente da come questo o quel giocatore riuscisse ad esprimersi in attacco". "E' stato un onore far parte dell'Olimpia in questi due anni - conclude - Ne esco con un po' di tristezza, ma con la convinzione rafforzata che l'unico cammino che porta al successo e' avere tutti ben chiaro che il bene della squadra e della societa' sono infinitamente piu' importanti di qualunque individuo".

Tags:
scarioloarmaniea7olimpia

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.