A- A+
Sport
moratti tohir

Thoir nuovo patron dell'Inter in tempo per la sfida di sabato prossimo a San Siro contro la Juve? Non si farà. Slitta anche questa volta il passaggio di quote tra l'indonesiano e Massimo Moratti. Prima era luglio, poi dopo ferragosto, quindi inizio settembre. Con l'arrivo del nuovo proprietario in tempo per vedere dalle tribune del Meazza il derby d'Italia insieme al patron uscente. Tutto rimandato.

Moratti non ha fretta di chiudere e vuole limare tutti i dettagli prima di definire la trattativa che gli vedrà cedere le quote di maggioranza. E ora si parla anche della volontà di inserire una sorta di clausola "morale". Un patto che Thohir dovrebbe siglare più che altro con i tifosi, ma sia condizione della trattativa: un impegno al progetto-Inter per un periodo minimo triennale per dare respiro finanziario al progetto tecnico avviato con Mazzarri. Le tappe infatti sono definite: il ritorno in Champions League la prossima stagione, assatlo successivo allo scudetto nel 2014-2015. Questo sul campo. Poi una forza societaria che porti a un bilancio senza derive economiche, ovvero senza altre perdite al 30 giugno 2016. E un nuovo stadio di proprietà nel 2017-2018.

Tags:
morattiinterthohir
in evidenza
Ivana, la tifosa croata rischia l'arresto ai Mondiali in Qatar

Curve pericolose. Le foto

Ivana, la tifosa croata rischia l'arresto ai Mondiali in Qatar


in vetrina
CDP, ospitato a Milano il primo Forum Multistakeholder

CDP, ospitato a Milano il primo Forum Multistakeholder


motori
Nissan Italia lancia nel Metaverso lo showroom virtuale

Nissan Italia lancia nel Metaverso lo showroom virtuale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.