A- A+
Viaggi
Non volete pagare il bagaglio extra in aereo? Ecco gli abiti-valigia
Jaktogo

Nel pieno dell'estate molti italiani sono pronti a partire grazie a un volo low cost: sono quindi alle prese con tutte le regole, diverse da compagnia a compagnia, che riguardano il bagaglio. Si rischiano multe salate se non si ripsettano i chili previsti per la valigia.

Ma per aggirare i limiti del bagaglio a mano arriva una soluzione da diverse marche di abbigliamento: sono i cosiddetti "abiti-valigia". Ovvero cappotti, giacche o gilet dotati di ampie e numerose tasche, dove poter riporre tutti i propri effetti personali e non solo, in modo da avere più spazio in valigia. Indumenti a cavallo tra un mantello e una valigia, in cui si possono tenere fino a 15 kg di oggetti.

Numerose sono le marche di abbigliamento che stanno cavalcando questa tendenza: Jaktogo, Scottevest, Rufus Roo, Stuffa Jacket, Bagket. Quest'ultima azienda per esempio propone un  giubbotto in materiale sintetico che può contenere fino a 7 chili di peso nelle sue numerose tasche. Jaktogo (nella foto) offre, invece, diverse soluzioni di 'abbigliamento di viaggio': giacche, vestiti e ponchos convertibili in borse capaci di trasportare fino a 10 chili di bagaglio.

Tutti questi indumenti sono realizzati in materiali come poliestere, denim o pelle. I prezzi variano da 70 euro a oltre 250 euro.

 

vestito bagaglio
 

 

 

Tags:
abitivaligiabagagliopeso

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.