A- A+
Viaggi
Viaggi nel futuro... Ecco come saranno gli aeroporti nel 2024. Foto

Il sito globale di ricerca viaggi online, Skyscanner – in collaborazione con l’azienda inglese di ricerca The Future Laboratory – ha stilato un dettagliato rapporto su “Il Futuro del Viaggio nel 2024”*. Ecco la seconda parte dlelo studio, dedicato a come saranno gli aeroporti e i voli del futuro. (CLICCA QUI PER LEGGERE LA PRIMA: La vacanza del futuro? Grazie all'hi-tech la "provi" prima di prenotarla )

"Entro il 2024 il viaggio da casa nostra alla destinazione scelta sarà potenzialmente un’esperienza piacevole e senza stress, piena di distrazioni e di divertimento per tutti - commenta Filip Filipov Head del B2B di Skyscanner -. Gli aeroporti e i voli non costituiranno più unicamente il prezzo che paghiamo per viaggiare, ma saranno a tutti gli effetti l’inizio delle nostre vacanze, ci rilasseremo e ricreeremo lo spazio ideale per soddisfare le nostre esigenze sia che viaggeremo per affari o per piacere”.
 
Skyscanner prevede che entro il 2024 gli aeroporti saranno trasformati in spazi belli e intelligenti, in grado di fornire ai passeggeri sensazioni di benessere; le compagnie aeree diventeranno centri informatici dove i viaggiatori potranno ricreare dei veri e propri paradisi per soddisfare le loro esigenze di lavoro o di piacere. I passeggeri potranno godere di un check-in veloce e senza stress, seguito da un volo rilassante e ‘su misura’.
 
Secondo Skyscanner in futuro il viaggio all’interno dell’aeroporto sarà completamente automatizzato; i passeggeri potranno assumere il controllo completo del loro viaggio, eliminando le code ai banchi check-in, e in ultima analisi, accelerando il processo. I passeggeri saranno in grado di fare check-in e caricare i loro bagagli da Starbucks con la stessa facilità con cui bevono un caffè, e useranno i loro smartphone per monitorare i tempi di attesa ai controlli di sicurezza e scegliere il percorso migliore per raggiungere i gate d’imbarco. Con la nascita dell’‘Internet delle cose’ sempre più prodotti saranno collegati a Internet e tra di loro, consentendo ai dispositivi di ‘parlarsi’. Ad esempio, le etichette digitali preimpostate per il bagaglio e le valigie avranno tutte i dettagli del volo e le informazioni sulla destinazione, permettendo ai viaggiatori di monitorare i loro bagagli durante il viaggio. Questi sistemi insieme alle schede di dati biometrici (che sostituiranno i passaporti) permetteranno ai viaggiatori di sperimentare un percorso in aeroporto molto più efficiente, piacevole e veloce.

Una volta passati attraverso i controlli di sicurezza, Skyscanner prevede che le sale d’attesa diventeranno il vero e proprio inizio delle nostre vacanze con bellissimi spazi che gioveranno sul nostro umore e saranno pieni di distrazioni: dalle gallerie d’arte ai giardini, dal cinema 3D alle sale yoga. Una recente indagine condotta da Skyscanner ha rilevato che al 43% dei passeggeri piacerebbe vedere un parco all’aperto o una spiaggia come parte della loro esperienza aeroportuale.
 
Questo desiderio di avere spazi aperti più ampi, influenzerà (e sta già influenzando) la progettazione di nuove e stimolanti ‘Aeroville’ che diventeranno il ‘modello’ di aeroporto entro il 2024. Gli aeroporti del futuro saranno a tutti gli effetti degli hub-benessere con pareti e pavimenti interattivi, e trasformeranno completamente l’esperienza dello shopping e della ristorazione. La nuova tecnologia aptica permetterà ai passeggeri di sentire l’odore e vedere i prodotti che vogliono acquistare comodamente dalla piscina situata sul tetto dell’aeroporto. La tecnologia ‘Phygital’ – tecniche fisiche e digitali di vendita al dettaglio – consentirà ai viaggiatori di ordinare qualsiasi tipo merce con un gesto di una mano o con un semplice comando verbale.
 
Insieme al personale olografico dell'aeroporto, il rapporto prevede che i sistemi di ologrammi in stile Skype saranno disponibili anche a bordo, permettendo ai passeggeri di tenere conversazioni 3D con amici e familiari durante il volo. Particolari dispositivi (sonic distrupters) saranno incorporati nei sedili dei passeggeri per evitare che altri viaggiatori ascoltino le conversazioni, inoltre guanti tattili permetteranno di stringere la mano a un collega di lavoro a distanza, sentendo la pressione del contatto della mano così come avviene. Le poltrone ergonomiche offriranno ai viaggiatori diversi livelli di comfort basati sulle preferenze individuali (pre-caricate con pellicole multimediali personalizzate, musica e dati) e diventeranno una combinazione di un vero e proprio salotto e di un ufficio virtuale.
 
*“Il Futuro del Viaggio nel 2024”
è il risultato di un’approfondita ricerca e di una serie d’interviste (56) effettuate con esperti in materia, tra cui spiccano: Professor Ian Yeoman, “futurologo del turismo”; Dave Coplin, Chief Envisioning Officer di Microsoft UK; Steve Vranakis, Creative Director del “creative lab executive” di Google; Gareth Williams, CEO di Skyscanner, Filip Filipov, Head di B2B e Alistair Hann, Chief Technology Officer dell’azienda. Il documento è diviso in tre sezioni che toccano gli elementi principali di quello che sarà “Il Futuro del Viaggio nel 2024”, partendo dall’ideazione del viaggio fino ad arrivare alla destinazione finale scelta. La terza sezione verrà diffusa a inizio ottobre 2014.

Tags:
aeroportofuturo
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.