A- A+
Viaggi
FlixBus, in 6 mesi oltre 40 città collegate in autobus

La start-up che ha reinventato l’autobus intercity: e-commerce d’avanguardia, App e tecnologia a braccetto con l’esperienza e la qualità delle aziende di autobus italiane

FlixBus, la start up della mobilità fondata su un modello di business che coniuga tecnologia e tradizione, in soli sei mesi di vita ha consentito a oltre 200.000 italiani di viaggiare a bordo dei suoi autobus verdi dotati di tutti i confort.

Con un e-commerce all’avanguardia, un’app che consente l’acquisto di un biglietto in pochi clic (senza la necessità di stamparlo) e la presenza, a bordo, di servizi gratuiti quali il wifi e prese di corrente, FlixBus consente agli italiani di viaggiare tra oltre 40 città nel Paese e 550 città in Europa a prezzi decisamente contenuti senza rinunciare a comfort e professionalità del servizio.

L’eccellenza e la qualità del viaggio – e qui sta la novità del modello – sono garantiti dalla rete di aziende di autobus che hanno scelto di diventare partner della start-up, responsabili dello svolgimento del servizio operativo, nel rispetto degli standard qualitativi stabiliti da FlixBus e forti della loro impareggiabile esperienza. La start up, invece, è responsabile della pianificazione della rete, del marketing, delle vendite e del servizio pre e post vendita. In questo modo FlixBus, oltre a dare lavoro a 50 giovani in Italia, ha consentito, indirettamente, l’impiego in soli 6 mesi di oltre 300 persone (tra autisti, manutenzione, ecc.) presso le attuali 24 aziende partner.

Andrea Incondi, 30 anni, managing director di FlixBus Italia, ha commentato: «Quello che abbiamo fatto è stato rispondere a un bisogno di mobilità alternativa che il nostro paese chiedeva, come dimostrano le oltre 200.000 persone che hanno già viaggiato con noi. Fare rete, creare un marchio riconoscibile e offrire un’alternativa di viaggio accessibile e affidabile: con questi elementi siamo stati in grado di entrare in un mercato che presentava un’offerta frammentaria, e di farlo con un modello sostenibile».

Nel 2016 – continua Incondi – puntiamo ad essere il primo operatore sul mercato, con una rete di oltre 100 città e 10.000 collegamenti al giorno. E sempre all’insegna della sostenibilità economica e ambientale: con noi cresceranno i nostri partner, che con FlixBus saranno in grado di offrire lavoro a oltre 1000 persone, e saranno compensate le emissioni di CO2 per ben 10 milioni di chilometri. Per FlixBus infatti la responsabilità ambientale è un impegno concreto, che si traduce nella possibilità di viaggiare sempre “CO2 neutral”, riducendo al minimo l’impatto climatico: grazie al nuovo partner Climate Partner, è infatti possibile calcolare le emissioni di CO2 prodotte durante il viaggio che l’utente sta prenotando, e decidere di compensarle versando l’importo corrispondente (pochi centesimi, che variano a seconda della durata del viaggio) a Climate Partner, che lo reinvestirà in un progetto certificato per la tutela del clima, secondo il principio della compensazione delle emissioni.

150 nuovi collegamenti al giorno a partire da 1 euro

FlixBus Italia oggi inaugura sei nuove linee, di cui due internazionali, i cui biglietti sono acquistabili da oggi attraverso tutti i canali FlixBus con tariffe a partire da 1€ per le linee nazionali, e 9€ per le linee internazionali. Questo ampliamento della rete vale un aumento giornaliero di 150 collegamenti, che vanno ad aggiungersi agli oltre 700 già operativi nei mesi scorsi. Ecco in dettaglio i nuovi collegamenti:

·         Milano <> Torino <> Chambery <> Lione <> Parigi (2 volte/gg A/R)

·         Torino <> Nizza <> Marsiglia (2 volte/gg A/R)

·         Verona <> Firenze <> Roma (2 volte/gg A/R)

·         Bergamo <> Brescia <> Verona <> Modena <> Firenze <> Napoli (1 volta/gg A/R)

·         Torino <> Milano <> Modena <> Bologna <> Ravenna (2 volte/gg A/R)

·         Torino <> Bologna <> Rimini <> Bari <> Brindisi <> Lecce (1 volta/gg A/R)

Tags:
flixbuscittàcollegateautobus
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.