A- A+
Viaggi
Viaggio nelle Marche/ Valle del Chienti tra shopping e spiritualità
Panorama in provincia di Macerata

Di Maria Carla Rota

Un weekend lungo all’insegna dello shopping e della meditazione. Queste sono le due facce contrapposte della Valle del Chienti, che scende da Tolentino e arriva a Civitanova Marche, seguendo il corso dell’omonimo fiume, tutto in provincia di Macerata. Siamo nel regno marchigiano della calzatura: da Sant’Elpidio a Mare, dove esiste anche un museo dedicato a questo accessorio, a Civitanova Marche e dintorni si possono fare affari negli innumerevoli outlet della zona. Proprio qui vengono prodotte le scarpe italiane vendute in tutto il mondo. Solo per citare un calzaturificio storico, quello di Filippo della Valle, fondato a inizio Novecento e trasformato dal nipote Diego nel colosso Tod’s. La sede industriale dell’azienda si trova nel quartiere industriale di Brancadoro, vicino a Casette d’Ete, dove si possono acquistare anche prodotti Hogan e Fay a prezzi scontati. Lì accanto ci sono altri numerosi outlet, da Prada a Jeckerson, ma anche tanti negozi di artigiani locali. Sempre nella zona ci sono Santoni a Corridonia e Paciotti a Civitanova Marche, per fare altri esempi. Non solo scarpe, comunque: anche tanta maglieria (per esempio da Olimpia S.r.l. a Mogliano c’è l’outlet degli accessori in maglia delle principali griffe di moda) e borse (sempre a Mogliano Marche ha sede Rodo).  Basta poi fermarsi a un ufficio del turismo oppure navigare in internet per avere una mappa dettagliata dei posti giusti dove fare acquisti.

Dalla materia allo spirito, dopo lo shopping ci si può inoltrare in una zona collinare verdeggiante, coltivata a vigneti, campi di girasoli e granturco, e tutta punteggiata di chiese e abbazie. Come quella cistercense di Fiastra, dove farsi un’idea della vita dietro le mura di un monastero e partecipare in silenzio alla preghiera dei monaci. Oltre alla chiesa romanica, si possono visitare la sala capitolare, il refettorio, il magazzino dell’olio e le grotte-frigo. Si possono anche acquistare prodotti alimentari e di bellezza preparati nel monastero, si può fare una passeggiata nella rigogliosa selva e chi vuole può concedersi un trattamento benessere nella vicina Spa. Pochi chilometri più a est si trovano le antiche chiese romaniche di Santa Maria a Piè di Chienti e di San Claudio al Chienti.

Altra tappa importante per la spiritualità è la Basilica di San Nicola a Tolentino, dove il santo visse e compì miracoli nel XIII secolo, dopo Loreto la più importante meta di pellegrinaggio di tutta la regione. Sempre vicino a questa cittadina si può visitare il Castello della Rancia (XIV secolo), dove le truppe austriache sconfissero il cognato di Napoleone Gioachino Murat, aprendo così la strada alla restaurazione dello Stato della Chiesa suggellata poco dopo.  Qui c’è anche il Museo Internazionale dell’Umorismo.

Altro museo particolare, interamente dedicato alla carrozza, si trova nel capoluogo di provincia, Macerata. La città è famosa per il suo Sferisterio, dove ogni estate viene organizzato un festival della lirica che attira anche molti turisti stranieri, in particolare russi. Nel suggestivo centro storico si trova uno degli edifici più belli della città, Palazzo Buonaccorsi, che ospita appunto il Museo della Carrozza: un viaggio in un’atmosfera d’altri tempi, a diretto contatto con gli antichi mezzi di locomozione, dai semplici carri di servizio alle lussuose carrozze di rappresentanza. Un percorso pensato anche per i bambini, che culmina con un viaggio virtuale in carrozza.


http://www.turismo.marche.it/
http://www.outletnellemarche.it/
http://www.spaccimarche.com/

marche (2)
Il Museo della Carrozza
 
marche apeL'Abbazia di Fiastra
 
Tags:
marcheturismo
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.