A- A+
Viaggi
A New York l'hotel che vale 390 milioni di dollari. FOTO

Park Hyatt ha appena aperto a Manhattan con un budget colossale: 390 milioni di dollari, ovvero circa 300 milioni di euro. E' il primo hotel del marchio nella Grande Mela. Un maxi importo speso per l'acquisto dei primi venticinque piani di un grattacielo che ne conta novanta in totale e per l'allestimento delle 210 camere (di cui 92 suite).

Una scelta altamente strategica per l'immagine, lo stile e la notorietà del marchio. Nel mondo dell'ospitalità, infatti, Park Hyatt ha qualche difficoltà a emergere, come racconta il quotidiano le Figaro, a cui sono state spalancate le porte del nuovo hotel newyorkese. Un marchio chic e raffinato, trentatré strutture in 27 Paesi, che lotta per imporsi rispetto ai competitor del settore, da Sofitel a Hilton, da St. Regis a Four Seasons. La maison soffre al di fuori degli Stati Uniti, dove è nata nel 1980 con un primo indirizzo a Chicago. Il grande pubblico fa fatica a distinguere tra i diversi nomi dei suoi alberghi: Park Hyatt, il top di gamma; Grand Hyatt; Hyatt Regency; Andaz, l'ultimo nato, high-tech e di tendenza.

Per esistere davvero Park Hyatt non poteva non splendere nella capitale del mondo. L'edificio è realizzato in vetro e acciaio da Christian de Portzamparc, stella francese dell'architettura, Premio Pritzker nel 1994 (una sorta di Nobel nel settore). Una sfida al cielo sulla 57esima strada, nel cuore di Manhattan: Central Park è a due isolati, così come le partite di basket del Madison Square Garden, le luci di Times Square e i musical di Boradway. Lo stile è sobrio e lineare, ricco di grigi, bianchi e neri. Materiali privilegiati vetro, marmo e acciaio. Le camere, decorate da Yabu Pushelberg, sono di grandi dimensioni, 44 metri quadri minimo, uno standard elevato, anche per gli Stati Uniti. Sono tutti sui toni del marrone e del, hanno arredi minimalisti, luci soffuse. Le loro grandi finestra si aprono su Manhattan e si potrebbe passare ore incollati col naso al vetro per osservare la vita che scorre nella Grande Mela.

http://newyork.park.hyatt.com/en/hotel/home.html

 

Tags:
park hyattnew york
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.