A- A+
Viaggi

 

 

 

autobus turistico

Milano deserta ad agosto? Quest'estate non sarà così. E' in arrivo un'onda di viaggiatori russi e cinesi che faranno la felicità anche degli operatori nel campo della moda, del design e del lusso perché puntano tutti allo shopping nella "capitale dello stile". E gli italiani invece dove andranno? Complice la crisi si sono "inventati" mete alternative, vicine a località chic, ma meno costose come, per esempio, la Linguadoca.

Sono queste le tendenze emergenti nel campo dei viaggi in questa stagione, come raccontato ad Affaritaliani.it da Spyros Giovanni Assonitis, Director Global Marketing di Venere.com, sito specialista europeo in termini di prenotazioni alberghiere ed extra-alberghiere online, entrato a far parte nel 2008 del gruppo Expedia.

Se l'Italia e la Spagna (insieme alla Francia i mercati top per Venere.com, sia come destinazioni sia come Paesi d'origine dei viaggiatori) hanno mostrato una certa sofferenza dovuta alla recessione economica, l'azienda comunque cresce in linea con la previsione del +20% fatta per il 2013. Come? Grazie ai mercati emergenti. "E' in aumento il turismo - prosegue Assonitis - da Nord Europa, Brasile, America sia del Nord che del Sud, Giappone, Cina e Russia. Per quanto riguarda questi ultimi due Paesi abbiamo appunto registrato un +30% di turisti a Milano quest'estate". Una crescita favorita anche dal canale mobile: "In soli 2 anni il sito, appena rinnovato, è arrivato a trainare il 20% del traffico totale e presto sarà affiancato dall'app".

 

 

Spyros Assonitis   Venere.cSpyros Giovanni Assonitis, Director Global Marketing di Venere.com

E i turisti italiani?

"E' calato il movimento fuori stagione - spiega ancora Assonitis-. In pratica si rinuncia  al weekend occasionale e si punta solo sui periodi canonici per le ferie. Si accorcia anche la durata del soggiorno: non più 2-3 settimane, ma una settimana o dieci giorni". Per risparmiare si cercano "mete nuove e meno costose, vicine però a località di richiamo. Come la Linguadoca, in alternativa a Costa Azzurra e Camargue, oppure isole greche poco conosciute come Simi, per esempio, al posto delle 'classiche' Santorini o Mykonos. Piacciono molto anche la Turchia e la Puglia".

Diverse anche le tipologie di strutture richieste, a seconda dei viaggiatori. "I turisti cinesi e americani puntano sulle grandi catene alberghiere e su un'ampia offerta di servizi. Gli italiani invece preferiscono bed&breakfast e boutique hotel: sono strutture più fresche e curate e allo stesso tempo meno costose rispetto agli alberghi Anni Settanta che non si sono rinnovati e mantengono comunque tariffe elevate".

Gli utenti di Venere.com hanno in genere un'età compresa tra i 25 e 54 anni. Nel 90% dei casi si tratta di turisti e non di professionisti in viaggio di lavoro. Spendono 90 euro a notte, in media, per soggiorni di almeno tre giorni. Tra i "plus" del sito, la disponibilità dei commenti degli utenti: "Un servizio che ci ha visto pionieri - conclude Assonitis -. Ci assicuriamo ch il formulario venga compilato solo da chi ha fatto il check-out dall'albergo, per assciurarci che si tratti di persone che effettivamente hanno sperimentato la struttura di cui parlano. Puntando alla massima trasparenza, non accorciamo mai i commenti, ma li pubblichiamo in maniera integrale. Eliminiamo solo quelli volgari e offensivi. Infine, le reviews sono suddivise per tipologia di viaggiatore, in modo che ognuno possa leggere quelle più vicine al proprio stile di vita".

Maria Carla Rota

 

Tags:
venere.comviaggimeteturismoalberghi
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.