Scienza e tecnologia

Spazio, il 20 Parmitano presenta in Asi gli esperimenti di Beyond

 

Mosca (askanews) - Scongiurato il pericolo di possibili ritardi nella programmazione delle future missioni spaziali, dopo l'incidente alla Soyuz Ms-10 dell'11 ottobre 2018, si procede spediti verso la missione Esa Beyond dell'astronauta italiano Luca Parmitano; lancio previsto nel luglio 2019.Il tenente colonnello pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare, in questi giorni, è stato impegnato a sostenere (e superare brillantemente) gli impegnativi esami di qualifica al volo e le simulazioni in tempo reale come membro dell'equipaggio di backup della expedition 58/59, il cui lancio è previsto per il 3 dicembre 2018, con 2 settimane d'anticipo rispetto al previsto.Nel frattempo, martedì 20 novembre 2018, Parmitano in collegamento con l'Agenzia spaziale italiana dal centro addestramento cosmonauti "Gagarin" di Starcity, alle porte di Mosca, illustrerà i 7 esperimenti Asi che effettuerà nel corso dei circa 6 mesi di permanenza a bordo della Stazione spaziale internazionale, oltre a celebrare i 20 anni dal lancio del primo componente della Stazione Spaziale Internazionale, il modulo russo Zarja, che fu mandato in orbita proprio il 20 novembre del 1998.Contrariamente alla sua prima missione, Volare, dell'Asi, Beyond sarà una missione di lunga durata sull'Iss sotto egida Esa durante la quale Parmitano sarà anche comandante della base orbitante nel corso della expedition 60/61.

-->