A- A+
Affari Europei
Germania, accordo Merkel-Schulz: nasce la Grosse Koalition. Ecco i ministri

Germania: accordo Merkel-socialdemocratici per il nuovo governo

Accordo raggiunto per la formazione del nuovo governo tedesco. La trattativa fra Angela Merkel e i socialdemocratici guidati da Martin Schulz si è conclusa dopo una maratona no-stop nelle ultime 24 ore.

Germania: già assegnati i primi ministeri, ora la conta dell'Spd

Sono gia' stati assegnati i primi ministeri del governo di Grosse Koalition in Germania. Lo riferisce Der Spiegel, sostenendo che ai socialdemocratici andranno tra gli altri il ministero degli Esteri, ma anche le Finanze e il Lavoro. Ora i circa 450.000 iscritti all'Spd dovranno accettare l'intesa e non e' scontato visto i malumori interni. Il referendum' dovrebbe durare tre settimane e solo allora la Germania avrà davvero un nuovo governo. La direzione del partito ha programmato una serie di incontri con la base per spiegare l'accordo: dovrà convincere i Jusos, i 'giovani' che sono particolarmente ostili a una nuova alleanza con Merkel. La lunga e laboriosa mediazione tra Merkel e i socialdemocratici guidati da Martin Schulz si e' conclusa dopo una maratona no-stop nelle ultime 24 ore.

Germania: media, Schulz agli Esteri, Scholz alle Finanze

Il leader dei socialdemocratici Martin Schulz sara' il ministro degli Esteri. All'Spd, oltre agli Esteri, vanno Finanze, Lavoro, Giustizia e Ambiente. Olaf Scholz, sindaco di Amburgo, considerato un avversario interno di Schulz, prendera' il posto di Wolfgang Schaeuble alle Finanze. I socialdemocratici hanno ottenuto quindi un pacchetto pesante di ministri con cui potersi presentare alla base interna in una posizione forte, in vista del referendum tra gli iscritti che dara' il via libera effettivo all'accordo. Alla Csu, i conservatori bavaresi, va il ministero dell'Interno, e quindi tutta la gestione del tema dei migranti, che ha a lungo diviso socialdemocratici e conservatori. Alla Cdu la Difesa, l'Economia e l'Agricoltura. Lo riferiscono i media locali.

Germania: verso svolta Spd, Schulz lascia guida a Nahles

Il leader dei socialdemocratici (Spd) tedeschi Martin Schulz lascia la guida del partito all'astro nascente Andrea Nalhes. La combattiva capogruppo al Bundestag ed ex ministro del Lavoro, al congresso di gennaio, aveva convinto l'establishment ad accettare il governo di grande coalizione. "Gli elettori ci prenderanno per matti se li facciamo tornare di nuovo alle urne", aveva avvertito in un appassionato discorso di appena 7 minuti.

 

Tags:
germaniaangela merkelmartin schulz
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.