A- A+
Attualità
L'economista Bagnai e il comunista Rizzo insieme. Bagno di folla

Grande successo di pubblico per l'iniziativa organizzata dal Partito Comunista, venerdì 18 dicembre a Torino.

Al circolo De Angeli, in via Foligno 106, Marco Rizzo e l'economista Alberto Bagnai hanno parlato di Unione Europea, euro e TTIP.

Marco Rizzo, segretario generale del Partito Comunista e candidato sindaco a Torino, ha dichiarato: "Siamo qui a Torino, con Alberto Bagnai, per ricordare che il problema delle banche e della Boschi certamente esiste, ma il vero problema sono la BCE, il FMI, la troika, che determinano il destino  dei popoli e dei Paesi. Sono loro a renderci poveri e noi dobbiamo batterci contro di loro".

"Una volta il comando del capitale gestiva il consenso - ha detto ancora Rizzo - Ora, con la proletarizzazione del  ceto medio e la concentrazione della ricchezza nelle mani di pochi, non si può più organizzare il  consenso. Allora, dato che ci sono proteste, indirizzano il dissenso promuovendo meccanismi politici che non portano alla soluzione del problema. In Italia si chiamano movimento 5 stelle, in Grecia Siryza e in Spagna Podemos".

Tags:
rizzobagnai
Loading...
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Toyota apre il pre-booking di Nuova Yaris Cross Hybrid

Toyota apre il pre-booking di Nuova Yaris Cross Hybrid


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.