A- A+
Buonasanità
Coronavirus, tutelare il personale sanitario: tampone per chi è in prima linea

Dall'inizio della pandemia da Covid-19 in Italia una delle richieste più inascoltate è quella dei tamponi, considerato il sempre crescente numero di  operatori sanitari contagiati spesso a causa della scarsità o inadeguatezza dei DPI (DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE), quali maschere, occhialini, paraschizzi, calzari, sovrascarpe, tute integrali e sovracamici. 

In queste condizioni precarie, oltre ai malati conclamati, si teme che possa esserci un gran numero di portatori asintomatici del Covid-19 e dunque vettori inconsapevoli del virus nei confronti di colleghi, famiglie e collettività intera! 

A tal proposito ci si chiede ancora oggi perché non sottoporre al tampone quel personale sanitario così esposto in prima linea nella lotta contro il Coronavirus, tutelando al contempo lavoratori e cittadini terrorizzati da quel nemico invisibile che è il contagio. 

Già, perché in un contesto di emergenza come quello attuale non è facile continuare a lavorare con il dubbio di essere gli untori della società! 

E per chi ha fatto della propria professione una missione non è facile andare in quarantena abbandonando i propri colleghi in trincea! 

Spero dunque che almeno i 300 nuovi medici arruolati siano ben tutelati perché possano far ritorno sani e salvi a casa! 

Allego il lodevole appello dell'associazione culturale di Latiano "L'isola che non c'è" di eseguire tamponi a tutti gli operatori sanitari pugliesi, perché possano serenamente salvare vite senza l'incubo di essere essi stessi portatori di malattia! 

COMUNICATO STAMPA: “ARMIAMO I NOSTRI ANGELI”

“Dobbiamo dotare i nostri soldati al fronte delle armi necessarie per combattere questa guerra”. Partendo da questa considerazione l’Associazione culturale “L’isola che non c’è” (che in questi anni si è impegnata in altre importanti battaglie - contro l’uso della plastica e per l’Alta velocità sulla dorsale Adriatica - alle quali hanno aderito personalità del mondo della cultura, del giornalismo e del mondo accademico) lancerà nelle prossime ore una campagna per sensibilizzare l’opinione pubblica a chiedere alle istituzioni il ricorso al tampone a tutto il personale sanitario impegnato nella strutture della regione Puglia. 

“A questo proposito - si legge in un comunicato della stessa associazione - siamo pronti a donare i fondi del tesseramento di tutti gli iscritti e a sollecitare a fare altrettanto alle personalità che aderiscono alla Associazione” versando sul conto corrente aperto dalla Regione Puglia, con la causale: “Armiamo i nostri angeli al fronte”.

La pubblicità dell’iniziativa (con lo stesso titolo della causale e con i riferimenti del numero di cc della Regione) potrebbe comparire sulle oltre 500 mila shopper bag destinate a tutte le farmacie della Puglia.

FB IMG 1584972091931
 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusmediciinfermiericoronavirus in italia
    Loading...
    in evidenza
    Silvio Berlusconi senatore a vita? No, "seratone a vita". Lo striscione

    Costume

    Silvio Berlusconi senatore a vita?
    No, "seratone a vita". Lo striscione

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN BARCA: LATO B, SENO ESPLOSIVO, OMBELICO SEXY... LE FOTO

    BELEN IN BARCA: LATO B, SENO ESPLOSIVO, OMBELICO SEXY... LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault: la tecnologia ibrida e-tech in Italia con Clio, Captur e Megane

    Renault: la tecnologia ibrida e-tech in Italia con Clio, Captur e Megane


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.