I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Grazie presidente Mattarella per il sostegno alla libertà del Venezuela

“Chiarezza su una linea condivisa con tutti i nostri alleati e i nostri partner dell'Ue. (…) Non ci può essere incertezza né esitazione perché la scelta è tra la volontà popolare e la richiesta di autentica democrazia da un lato e dall'altro la violenza della forza.”

Arrivano – e non c’erano dubbi in proposito – e risollevano lo spirito di tutti gli italiani (si spera la maggioranza)  che hanno a cuore la democrazia e la libertà,   le parole del capo dello Stato Sergio Mattarella  a favore di Juan Guaidó, autoproclamatosi, promettendo amnistia ed elezioni democratiche, presidente ad interim del Venezuela, messo alla fame dal dittatore miope e incapace Nicolás Maduro, che aveva via via creato un regime basato su istituzioni ed elezioni farsa, negazione  dei diritti umani, squadroni paramilitari,  sistema della delazione e violenza.

La dichiarazione del presidente della Repubblica giunge mentre tutte le maggiori democrazie europee – già era pervenuta l’approvazione degli Usa - dalla Spagna alla Francia alla Gran Bretagna e alla Germania, hanno o si apprestano a riconoscere Juan Guaidó come presidente ad interim.

Dispiace che il Governo italiano non  si sia schierato così chiaramente a favore di Guaidó. La ragione? Sembra non esserci. Non si capisce. Forse la volontà di distinguersi a tutti i costi? O l’ideologia fine a se stessa? Rimane la sostanza, espressa sia dai vertici dei 5 Stelle che della Lega: “Decidano i venezuelani, non ci intromettiamo”. Stessa presa di posizione (“Non ci schieriamo”) di Papa Francesco. Naturalmente contrari il regime comunista cinese e la Russia di Putin (dove si può difficilmente dire che ci sia democrazia a tutto tondo).

Non c’erano dubbi anche per i 150mila italiani che vivono in Venezuela e  i due milioni che hanno almeno un antenato italiano, che colui che rappresenta l’unità nazionale del Paese d'origine non li avrebbe delusi e infatti  Mattarella ha ricordato il legame “strettissimo con i tanti italiani che vivono lì e i tanti venezuelani di origine italiana".

Commenti
    Tags:
    mattarellavenezuelademocrazia
    in evidenza
    Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

    "Ci sarà anche Maxi Lopez"

    Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

    
    in vetrina
    Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

    Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


    motori
    Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

    Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.