I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Salvini “padre” di meno di due italiani su dieci
foto di Victor Venturelli

In risposta alla molto probabile procedura per debito eccessivo nei confronti dell’Italia da parte dell’Unione europea, Matteo Salvini porge il fianco a un’ autostrada di critiche dicendo: “Ho 60 milioni di figli: devo dare loro da mangiare”.

A questa metafora si può rispondere ironicamente come fa il sindaco di Milano Giuseppe Sala (“Non lo vorrei neanche come zio”) o utilizzandola  in senso opposto come Stefano Parisi (“Un padre di famiglia che si indebita e che poi si lamenta se nessuno gli fa credito non è  tale”).

Con tutto il rispetto, si possono esprimere altre opinioni. 1 – Gli italiani che hanno votato Lega alle ultime Europee sono 9,1 milioni,  neanche due su dieci. E’ vero, questa proporzione include i non aventi diritto e chi non si è recato alle urne, ma fino a prova contraria su 60,59 milioni di connazionali quelli che oggi votano Salvini sono 9,1. 2 - Gli italiani sono vaccinati e non hanno bisogno del ministro dell’Interno per mangiare. 3 - Può non piacere a tanti papà del Belpaese, che egli si arroghi il titolo di padre degli italiani. 4 - Stalin era noto come  “piccolo padre”. I padri in politica rimandano a regimi totalitari. 5 - Nessuno può violare l’ambito degli affetti e dell’onore altrui.

Intanto – per completezza – è bene ricordare la regola del debito non rispettato, che non deve superare il 60% del Pil, mentre l’Italia lo sta facendo per tre anni di fila (art. 126 del Trattato dell’Unione): 1 -  multa fino a nove miliardi; 2  - congelamento dei fondi strutturali. L’Italia ne dovrebbe ricevere 73 i fino al 2020; 3 - stop ai prestiti concessi dalla Banca europea per gli investimenti (BEI). A ciò si aggiungano il calo della fiducia dei mercati finanziari e l’aumento dei tassi di interesse per ripagare il debito.

Commenti
    Tags:
    matteo salviniunione europeastalin
    in evidenza
    Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

    Ucraina

    Imprese colpite dalla guerra
    SIMEST lancia una campagna aiuti

    
    in vetrina
    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


    motori
    Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

    Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.