A- A+
Politicamente scorretto
Sindaco Sala, vieti il fumo anche a San Siro
Beppe Sala (foto da Instagram)
Facendo seguito alle notizie, emerse in questa settimana, riguardo l'intenzione di porre il divieto di fumo alle pensiline delle fermate dei mezzi pubblici e trasformare Milano in una città libera dal fumo di sigarette, chiedo al Sindaco Sala e alla sua Giunta, se tale politica meritevole di elogio, venga applicata al contempo anche all'interno dello stadio di S.Siro.
Al Meazza, di proprietà comunale, non vige alcun divieto di fumo e durante le partite l'aria è resa irrespirabile dai numerosi tabagisti che si assiepano sui seggiolini di ogni settore.
Sigarette, sigari e ogni altro tipo di prodotto di combustione, generano nubi dense , puzzolenti, malsane che ammorbano i polmoni di migliaia di spettatori (altro che diesel euro 4,5,6).
Come si può immaginare, la distanza dai fumatori è minima (nemmeno 50 cm), e non vi è alcuna possibilità di poter evitare di riempire gli alveoli con le molecole di oltre 400 componenti tossiche di cui 40 cancerogene (tra cui, benzene, formaldeide, catrame,monossido di carbonio, cianuro, arsenico, cadmio) oltre alle polveri sottili e ultra sottili (Pm 10, Pm 2,5) in quantità maggiore di un tir a gasolio (come dimostrato dall'Istituto nazionale dei Tumori di Milano).
E' realmente paradossale che lo stadio sia l'unico luogo pubblico in cui non venga salvaguardata la salute dei cittadini (unico luogo pubblico, una sorta di"porto franco" rispetto la legge Sirchia, che, dal 2003 stabilisce il divieto di fumo nei luoghi pubblici e nei luoghi aperti al pubblico), soprattutto dei minori (potete immaginare cosa respirino i bambini anche in tenera età durante una partita).
Visto che, anche la UEFA ha indetto una moratoria con cui chiede alle varie federazioni nazionali di vietare il fumo negli stadi europei entro la fine del 2020, credo che il Sindaco della città meneghina e la sua Giunta inseriscano in tempi immediati, il divieto di fumo allo stadio di S.Siro e dare seguito alla politica del "no smoking" e rendere Milano una città più salubre e rispettosa della salute dei suoi cittadini e di coloro che la frequentano per ragioni di lavoro o di tempo libero.
Verrà eliminato lo status di "porto franco" di cui gode lo stadio Meazza ?
 
Loading...
Commenti
    Tags:
    sindaco salasindaco sala fumo san siromilano vietato fumaremilano divieto fumosan siro divieto fumo
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Camici Armani e mascherine Gucci Forniture italiane uniche al mondo

    Il coronavirus vissuto con ironia

    Camici Armani e mascherine Gucci
    Forniture italiane uniche al mondo

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 TRA VELENI E CHIARIMENTI: ALTA TENSIONE NELLA CASA. Gf Vip 4 News

    Grande Fratello Vip 2020 TRA VELENI E CHIARIMENTI: ALTA TENSIONE NELLA CASA. Gf Vip 4 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Si ispira ad Avatar l’auto del futuro secondo Mercedes

    Si ispira ad Avatar l’auto del futuro secondo Mercedes


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.