Cronache

Covid, picco donazioni emergenza sanitaria ma cala terzo settore

 

Roma, 15 lug. (askanews) - Allarme per il calo del sostegno agli enti del terzo settore che, pur avendo assistito a un record di donazioni destinate all'emergenza sanitaria (quasi 166 i milioni raccolti dalla Protezione Civile), registra una diminuzione di offerte relative al resto delle imprese no profit. Parla chiaro infatti il monitoraggio a cura dell'Istituto Italiano della Donazione (IID) sul primo trimestre 2020: l'81% delle realtà ha subìto un impatto importante sul fundraising e il 40% denuncia un calo superiore al 50%.L'emergenza Covid, inoltre, ha forzatamente spinto il fundraising verso il digitale: diverse piattaforme hanno avuto un grande successo, ne sono nate di nuove e quelle storiche si sono consolidate.Ma se davvero il fenomeno solidarietà attorno al Covid-19 è stato una rivoluzione senza precedenti, non si può dire lo stesso per il resto del terzo settore. Per questo arriva l'appello di Happy Family Grajaù, la ONG romana (fondata da Stefano Fazi, Andrea de Petris, Simone de Petris, Gianfranco Nirdaci e Giorgio Sgobbi) con alle spalle oltre 10 anni di attività in diversi teatri internazionali.Come racconta Stefano Fazi.