A- A+
Coronavirus
Green Pass: dal 15 ottobre, tamponi gratis? I portuali di Trieste dicono no

Alla vigilia del Green Pass Day del 15 ottobre si discute dei tamponi gratis, ma i portuali di Trieste dicono di no

Alla vigilia dell'obbligo di Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro, che entra in vigore venerdì 15 ottobre, si continua a parlare dell'ipotesi di tamponi gratuite per scongiurare il blocco di alcune attività.

Alle richieste di Matteo Salvini e Beppe Grillo si è aggiunta la preoccupazione per le attività portuali: dopo la manifestazione di lunedì 11 ottobre conttro il Green Pass si è svolto a Trieste un incontro tra il prefetto Valerio Valenti, il segretario generale dell’Autorità portuale del Mare Adriatico Orientale Vittorio Torbianelli e le principali aziende del settore.

Il meeting non è però servito a dipanare i dubbi. Il sindacato Coordinamento Lavoratori Portuali Trieste conferma un blocco totale delle attività nello scalo marittimo il 15 ottobre.

Nemmeno l'ipotesi di un accordo per il quale le aziende si sarebbero fatte carico dei tamponi fino al 31 dicembre è risultata risolutiva: "Siamo venuti a conoscenza che il governo sta tentando di trovare un accordo, una sorta di accomodamento riguardante i portuali di Trieste, e che si paventano da parte del Presidente Zeno D’Agostino le dimissioni. Nulla di tutto ciò ci farà scendere a patti. Non solo noi, ma tutte le categorie di lavoratori", commenta gelidamente il sindacato.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    15 ottobregreen passportuali triestetamponi gratis
    i più visti

    casa, immobiliare

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.