A- A+
Costume
Achille Lauro sulla cover di Vanity Fair: "Vi spiego perché faccio la donna"

«ASSUMO SEMBIANZE FEMMINILI PERCHÉ LA DONNA È L’ESTREMO SIMBOLO DI LIBERTÀ». ACHILLE LAURO SULLA NUOVA COVER DI VANITY FAIR COME UN’ICONA RELIGIOSA. «BASTA STEREOTIPI: DEVI VIVERE FUORI DAGLI SCHEMI SE VUOI DAVVERO CAMBIARE LE COSE»

«Cari lettori, care lettrici, per questa copertina, so che mi accuseranno di blasfemia, ma i santi e le Madonne sono immagini che fanno parte della mia storia, della mia gallery esistenziale. Anche grazie a loro, ho imparato a generare me stesso, senza aiuti, trattando la creatività come uno Spirito Santo». 

Comincia così la lettera che Achille Lauro scrive in esclusiva per Vanity Fair, che gli dedica la copertina del numero in edicola dal 3 marzo, in cui appare nelle sembianze di un’icona religiosa. Un’immagine provocatoria unita a una confessione in cui l’artista, ospite fisso delle serate del Festival di Sanremo 2021, va alle radici della sua poetica e della sua estetica, da sempre dirompenti: «Io faccio tutto questo per non venir banalizzato dentro uno stereotipo». La lotta contro le etichette nasce da una diversità che Lauro De Marinis ha percepito fin da bambino, così come la mancanza d’amore, fondamentale «perché ti costringe a conquistare qualcosa di più. Io ringrazio le persone che non mi hanno amato perché mi hanno fatto sentire solo. E sentirmi solo è stato fondamentale».

Achille Lauro prosegue con una sorta di manifesto della sua arte: «La follia è avere il coraggio di scegliere un percorso fuori dall’ordinario. Quando mi chiedono cosa faccio per cambiare il mondo, rispondo che io rischio con la mia arte per portare messaggi e dare significato. Non vado in televisione o sul palco col freno tirato. Può andare tutto bene oppure la mia carriera finire lì. Io penso che nella vita bisogna essere spericolati se si vogliono davvero cambiare le cose. C’è una frase di Oliviero Toscani che mi piace moltissimo: quando fai una cosa importante, devi avere paura. Perché se non hai paura allora stai sbagliando».

Commenti
    Tags:
    achille lauroachille lauro vanity fair





    in evidenza
    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    Politica

    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    
    in vetrina
    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    motori
    Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

    Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.