A- A+
Costume

 

 

hamburger 500

Gli Stati Uniti combattono la crisi con piccoli gesti quotidiani di generosità. Così a un americano come a un turista può capitare di ritrovarsi alla cassa di un drive-through, il corrispettivo culinario del drive-in, e scoprire che il proprio hamburger è già stato pagato dalla macchina che precedeva nella fila. "The people ahead of you paid it forward", vi dirà il cassiere. Ovvero: "La persona in coda prima di te ha pagato per te". E immancabilmente il generoso autista se n'è già andato e si sta immettendo sulla strada. Perché non ha intenzione di fare amicizia e nemmeno scambiare due parole: è un gesto puramente gratuito.

A una sola condizione, più o meno sottintesa: che il beneficiario di questa generosità ricambi a sua volta con lo sconosciuto che lo segue. Un'abitudine che si sta diffondendo sempre di più in tutti gli Stati Uniti e anche in parte del Canada, come racconta il New York Times. L'espressione "pay it forward" nasce da un libro del 1999 di Catherine Hyde Ryan, che è diventato anche un film con Kevin Spacey ed Helen Hunt. Il protagonista compie tre buone azioni e chiede ai beneficiari di fare altrettanto e così via.

Se una decina di anni capitava di vedere il "pay it forward" una o due volte all'anno, oggi i gestori dei fast fodd dicono che può capitare parecchie volte al giorno. Una sorta di generosità virale che si traduce in vere e proprie cateene. Il record? Duecentoventotto auto consecutive da Tim Hortons a Winnipeg, Manitoba.

 

Tags:
hamburgerpagato
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.