A- A+
Costume
Calzedonia a 2,3 mld di fatturato (+8,7%) nel 2017

Nel 2017 il fatturato del Gruppo Calzedonia cresce ulteriormente e raggiunge i 2.314 milioni di Euro con un aumento del 8,7% rispetto all'esercizio precedente. Alla crescita complessiva hanno contribuito tutti i marchi: Calzedonia ha raggiunto un fatturato di 802 milioni, Intimissimi di 691 milioni, Tezenis di 609 milioni, Falconeri 65 milioni, Signorvino 23 milioni e Atelier Emé più di 9 milioni. Aumenta in modo sensibile la quota di fatturato estero, che ha raggiunto il 54% del totale.

In continua crescita il volume di vendite realizzato con il canale e@commerce. Il Gruppo crede nella forte integrazione raggiungibile tra rete di punti vendita e vendita on-line al fine di offrire al consumatore un ampio ventaglio di alternative di acquisto adatte ai diversi contesti locali esistenti al mondo. Prosegue lo sviluppo di punti vendita sia all’estero che in Italia: nel corso dell'esercizio il saldo delle aperture evidenzia un incremento di 242 nuovi punti vendita, dei quali ben 189 all’estero. I paesi in cui le aperture sono state più numerose sono: Spagna, Francia, Russia e Germania. In Italia grande accelerazione è stata data al programma di aperture del nuovo format “Intimissimi Uomo”, concept dedicato esclusivamente all’uomo.

Al 31.12.2017 operavano con i marchi del Gruppo un totale di 4.454 punti vendita, di cui 2.758 all'estero e 1.696 in Italia. Gli obiettivi di crescita nei paesi europei proseguono incoraggiati dai buoni risultati raggiunti nel 2017. L'esercizio è stato caratterizzato per le importanti aperture negli Stati Uniti, tra cui di particolare rilievo l’apertura a New York in Fifth Avenue, in Giappone e in Cina. Una rinnovata attenzione al contenimento dei costi ed alcune modifiche nelle politiche commerciali hanno consolidato il trend di crescita dell'EBITDA sia in termini assoluti (da 388 a 489 milioni di euro) che in termini percentuali (dal 18,3 al 21,1%). L'utile netto del Gruppo ha superato l’importante traguardo di 249 milioni rispetto ai 208 milioni del 2016.

Presente in 49 paesi, il Gruppo intende perseguire una politica di consolidamento nei principali mercati europei, con forte focalizzazione al raggiungimento della redditività delle filiali commerciali ancora in fase di crescita. Proseguono, nello stesso tempo, le aperture negli Stati Uniti, Cina e Giappone, mercati commercialmente strategici per i quali il Gruppo ha dei piani di sviluppo ambiziosi. Sul fronte produttivo, oltre agli stabilimenti già presenti in Italia, Sri Lanka, Croazia, Romania, Bulgaria e Serbia, nel corso dell'anno è entrato in funzione il nuovo stabilimento in Etiopia. In Italia continuerà lo sviluppo di Falconeri, la cui produzione è oggi interamente Made in Italy, l’apertura dei punti vendita “Intimissimi Uomo” e di Atelier Emé. Proseguirà anche l'attività di riqualificazione ed ammodernamento dei punti vendita esistenti Calzedonia, Intimissimi e Tezenis. All'inizio dell'esercizio in corso il Gruppo ha intrapreso un articolato progetto in tema di sostenibilità.

Dati aggiornati al 16 marzo 2018

Tags:
calzedoniacalzedonia ricavi
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.