A- A+
Costume
"Cenando sotto un cielo diverso" promuove turismo, cultura e cibo a Lettere

Più di novanta professionisti del gusto all’opera per l’edizione estiva di “Cenando sotto un Cielo diverso”, un evento che coinvolge in qualità di protagonisti ai fornelli cuochi, pasticceri, pizzaioli, produttori del territorio campano e non, e in qualità di pubblico migliaia di persone che vi partecipano per far del bene e mangiare bene. Chef stellato testimonial dell’ottava edizione della kermesse, che si svolgerà presso il Parco Archeologico del Castello di Lettere il 24 giugno, sarà Michele De Leo, trentasei anni, con esperienze tra gli altri presso gli stellati L’Accanto del Grand Hotel Angiolieri di Seiano, Il Buco di Sorrento, Rossellinis di Ravello, Palazzo Achate di Saint Moritz. De Leo è considerato il cuoco più simile ad Alfonso Iaccarino. Altra special guest della serata l’attore, regista, autore e sceneggiatore napoletano Francesco Albanese.
Il progetto a monte dell’iniziativa è stato ideato da Alfonsina Longobardi (nella foto con Albanese) -psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage- che ha voluto coniugare il suo impegno nel sociale alla sue competenze nel mondo del food. La macchina organizzativa è avviata dall’Associazione “Tra cielo e mare” da lei fondata nel marzo 2013. L’ente opera a sostegno delle persone con disagi psichici e di altra natura; altra finalità del sodalizio è quella di avvicinare le persone cosiddette “normali” a persone che purtroppo vivono situazioni di disagio, abbattendo la barriera della “paura” che è causa dell’incomunicabilità. L’ultimo obiettivo della manifestazione consiste nella valorizzazione del territorio campano, unico al mondo per la sua produzione culturale agroalimentare. Ecco il motivo per cui l’evento si tiene quest’anno presso il Parco Archeologico del Castello di Lettere, dove sono stati ritrovati durante gli scavi vasellame ed ossa di animali che hanno consentito di conoscere l’alimentazione degli abitanti del villaggio del XII secolo, oltre a reperti in ferro, tra cui alcune punte di lance ed altri oggetti di epoca medioevale rinvenuti sotto il maniero.
Già struttura militare longobarda, poi normanna e sveva fino al termine della dominazione aragonese, dopo un periodo di abbandono, che l'ha ridotto ad un rudere, è stato restaurato e reso visitabile per farne un’offerta turistica che intreccia cibo, arte e paesaggio.

Dalla sua prima edizione nel 2014, l’evento  ha sempre registrato grande consenso, divenendo uno degli appuntamenti legati al mondo dell’enogastronomia più grandi del centro-sud Italia.  La mission specifica di questa edizione consiste inoltre nel raccogliere fondi per l’acquisto di un ecografo da donare all’ospedale pediatrico Santobono Pausillipon di Napoli, macchinario che sarà collocato nel reparto di nefrologia del nosocomio guidato dal professore Carmine Pecoraro. Oltre a vantare la collaborazione con il Comune di Lettere, l’edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” si fregia anche del supporto dell’ente “Parco Archeologico del Castello di Lettere”.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
castellogragnanopompeicampania baby boss
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS

Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.