A- A+
Costume
Depressione dilagante in Italia. Ma solo un depresso su tre si cura

Allarme Sifo. 4 milioni di italiani depressi. Ma solo 1 su 3 si cura 

E' sempre più allarme depressione. Ora la patologia colpisce sempre più anche le donne e i bambini. Quella della depressione è una vera e propria "crisi globale", come l'ha definita da Claudio Mencacci, presidente SIP (Società italiana di Psichiatria) al XXXVII Congresso nazionale di SIFO, la Società Italiana di farmacia ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle aziende sanitarie.

Depressione? Un'epidemia

"La depressione - ha spiegato Mencacci - è una patologia che ha assunto una dimensione epidemica: 350 milioni nel mondo, oltre 30 milioni nell'Europa a 28 Stati, e oltre 4 milioni nel nostro Paese". 


Depressione, allarme. I dati


Si parla di una cifra "tra le 550 e 600 mila persone come prevalenza annuale". Come ha specificato Mencacci, "le aree urbane possono avere motivi supplementari" per cui si sviluppa la depressione, "legati non solo agli stimoli luminosi, sonori e alla maggiore facilità di stili di vita meno salubri". Per esempio, quello dei disturbi del sonno è un tema "sul quale come Società scientifica di psichiatria siamo molto attenti".
 

Depressione, si cura solo 1 su 3


Secondo le statistiche, solo un paziente su tre si cura. Questo, ha spiegato Mencacci, "perché pesano ancora i sentimenti di vergogna, di stigma, di isolamento della persona stessa che soffre di depressione, e del contesto non solo dell'individuo, che tende a costruirsi un isolamento sociale, ma anche delle persone, familiari, amici che a loro volta risentono di questo atteggiamento di isolamento. La nostra azione come società scientifica è di avvicinare le persone alle cure, lanciando un messaggio: tutte le depressioni sono curabili, molte sono guaribili".
 

Depressione: esperti, e' allarme fra gli adolescenti

 

E' emergenza depressione tra gli adolescenti: a lanciare l'allarme è stata la Sifo - Societa' Italiana di farmacia ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle aziende sanitarie. Disturbi dello spettro psicotico, del comportamento alimentare o della personalita', talvolta in compresenza di abusi di sostanze, dall'alcol agli stupefacenti, sono molto diffusi tra i giovani sempre piu' spesso costretti al ricovero. Il fenomeno ormai, rappresenta una vera e propria emergenza. Eppure in Italia, denuncia la Sifo, (che ha tenuto a Milano, dal 1 al 4 dicembre, un congresso sulle malattie psichiatriche ed in particolare sulla depressione come crisi globale) "c'e' ancora carenza di strutture dedicate alla psicopatologia di pazienti d'eta' compresa tra i 14 e i 18 anni. Capita spesso, infatti, che i ragazzi bisognosi di cure nelle fasi acute vengano ricoverati nei reparti psichiatrici per adulti. Nel 2014, a livello nazionale, ci sono stati 9.924 ricoveri di adolescenti nella fascia 14-18: una media annua di 27 ricoveri al giorno. Sul totale dei ricoveri, quasi uno su tre (il 27%) e' avvenuto nei reparti di Psichiatria per adulti e non in Neuropsichiatria infantile o in un reparto dedicato in modo specifico alla Psicopatologia degli adolescenti, con cure e personale ad hoc". Tante le cause, spesso intrecciate tra loro, dell'aumento di queste patologie tra i giovani e giovanissimi: "il cambiamento del tessuto sociale, la crisi economica - aggiunge la SIFO - l'evoluzione del quadro famigliare, ma anche le migrazioni e le adozioni internazionali, in costante aumento". In generale, la depressione e' sempre piu' diffusa: "l'Oms ha stimato che nel 2030, sara' la patologia cronica piu' diffusa al mondo - afferma la Sifo - Il tema richiede attenzione, anche perche' l'aumento della casistica comporta una crescita dei costi per il Servizio sanitario nazionale e per l'area sociale, poiche' si tratta di una patologia che riduce le funzioni della persona, limitando o impedendo il lavoro e la gestione familiare. La depressione, che colpisce in modo molto piu' frequente le donne, puo' essere dovuta a molte cause (ambientali, predisposizioni genetiche, stress, malattie organiche, farmaci, periodo post partum); non c'e' quasi mai un unico fattore scatenante". .

Tags:
depressione italiadepressione italianiitaliani depressi
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.