A- A+
Costume
E' cilena la prima scuola ‘protetta’ per giovani del ’terzo genere'

Trans è molto spesso una parola usata, erroneamente, in termine dispregiativo. Al contrario racchiude in sè un mondo complesso, delicato che necessita di attenzione e protezione fin dalla giovane età per tutte quelle persone che identifichiamo di 'terzo genere'.

Un’idea innovativa e di grande sensibilità è nata in Cile.

 

La scuola Gomez. per giovani del terzo genere

‘Scuola Amaranta Gomez’ è la prima scuola per giovani trans nata grazie alla Fondazione Selenna . 

Il nome fa riferimento all’attivista messicana Gomez, una delle prime persone identificate come ‘muxe’.

‘Muxe’ è una parola che, nella lingua messicana antica, significava moglie. Ma ora, ai tempi odierni, indica persone che, pur presentando il genere sessuale maschile, si vestono e si comportano in maniera femminile. Una sorta di terzo genere.

Gomez ha lavorato molto con il mondo culturale e scolastico del paese per creare un’alternativa al sistema educativo tradizionale. 

La scuola è nata a fine del 2017 quando la Fondazione Selenna, attiva in questo specifico settore sociale, si è resa conto che ben il 15% dei suoi allievi non terminava la scuola.

‘Il senso della scuola risponde all’esigenza di dare ai ragazzi un mondo dove potersi confrontare in libertà, fuori da una società e da una nube grigia, che immagina per loro un futuro professionale limitato alla professione dello stilista o a quella peggiore del ‘professionista sessuale’ sostiene la Presidenta della Fondazione, Evelyn Silva. 

La scuola Gomez. Amaranta esprime un modo diverso di essere trans

 

‘ Amaranta è una figura che rappresenta al momento la voglia di lottare per dei sacrosanti diritti-conferma Silva- e presenta una maniera di essere trans diversa dal comune immaginario. Una maniera più liberale, più culturale e più vicina alla collettività e alla famiglia’.

La scuola ‘Gomez’ offre ai bambini e ai giovani degli spazi dove è possibile sviluppare liberamente tutte le capacità e il sapere, protetti dalle inutili violenze e i pesanti bullismi che purtroppo nascono in ambienti scolastici normali non preparati ad un’identità di genere diversa.

Funziona dal martedì fino al venerdì, dalle 8.30 alle 14, e al momento conta circa 20 ragazzi e ragazze dagli otto ai 18 anni  che vengono preparati per sostenere esami nelle scuole statali di linguaggio, matematica , scienza e storia. 

La scuola Gomez. Molte le materie studiate.

Filosofia, arte ,inglese, fotografia,laboratorio di riciclaggio e teatro sono alcune delle altre materie studiate alla Gomez.

La Presidente della Fondazione, Silva, ha una bambina trans ed è diventata sicuramente la pioniera nella cura educativa dei giovani trans in Cile.

‘Insieme alla materie più tradizionali, durante l’intero processo educativo- conclude la Presidente - gli studenti possono sviluppare una visione critica e costruttiva del loro personale processo di crescita’.

E l’ambiente ‘protetto’ dalle ignoranze di vario tipo sicuramente è un valore aggiunto determinante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:
transcile
in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.