A- A+
Costume
Edimburgo, il primo "Homeless village". Comunità stabile per 20 senzatetto

Il primo Homeless village al mondo si trova in Scozia, a Edimburgo: undici case per ospitare i senzatetto su un terreno regalato dal comune. Il progetto è della onlus Social Bite e ha come obiettivo quello di creare una comunità per una ventina di persone per i prossimi 12-18 mesi.

L'intento è quello di aiutare le persone a prepararsi a vivere in alloggi permanenti: una soluzione più valida di ostelli, rifugi e B&B. Il co-fondatore di Social Bite, Josh Little-John, ha dichiarato: “Quello che stiamo facendo al Village sta diventando un’alternativa praticabile ai modelli di alloggi temporanei che sono stati adottati finora per i senzatetto”.

L'Homeless village è un ambiente comunitario e organizzato dove lo staff dell’associazione Cyrenians spingerà le persone a sostenersi con il fine di costruire un futuro più roseo. Il progetto rientra in una rete di soluzioni pensate per risolvere il problema dei senzatetto e si affiancherà ad un programma di housing first che prevede nel prossimo anno e mezzo la costruzioni di 800 alloggi in cinque città della Scozia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
senzatetto edimburgo
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.