A- A+
Costume
Girare nudi non è un diritto: la sentenza

Lui, Stephen Peter Gough, è stato soprannominato "il passeggiatore nudo" dalla stampa britannica. Rivendicava il diritto di passeggiare nudo ovunque e in qualsiasi circostanza. Ma la Corte europea dei diritti dell'uomo gli ha dato torto. Vietata la tenuta adamitica per percorrere l'Inghilterra.

L’uomo ha trascorso complessivamente oltre sette anni in carcere in Gran Bretagna, arrestato e rilasciato a più riprese proprio a causa della sua volontà di andarse in giro senza vestiti. E' stato fermato ben 30 volte solo in Scozia per messa in pericolo dell’ordine pubblico e per oltraggio alle corti di giustizia, davanti alle quali si presentava immancabilmente in tenuta adamitica.

E' stato lo stesso Gough ad appllarsi alla Corte per "infrazione della libertà d’espressione e della sfera privata da parte delle autorità britanniche". I giudici hanno ritenuto invece che la condotta dell’uomo è contraria alla morale comune delle società democratiche odierne. La sfera privata, hanno aggiunto i giudici, non consente di fare qualsivoglia cosa in pubblico.

Tags:
girarenudidiritto
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.