A- A+
Costume
Ikea riacquista i suoi mobili: "Vi ricompriamo quelli che non volete più"
Rivoluzione Ikea. Al via un progetto di riacquisto dei propri mobili usati, come scrivono i media svizzeri. L'idea sarà operativa a partire da gennaio: i clienti potranno riportare al colosso dei mobili low cost i mobili che non vogliono più e riceveranno dei buoni Ikea in cambio. Non solo. I mobili usati verranno rivenduti da Ikea a un prezzo ancora piu' conveniente. Come ha annunciato un portavoce di Ikea al quotidiano svizzero "NZZ am Sonntag", la sperimentazione partirà nella sede di Spreitenbach, a nord ovest di Zurigo. Il prezzo di riacquisto sara' fino al 60% di quello d'origine. Armadi, comodini, tavoli, librerie e letti usati potranno essere riportati entro tre mesi a condizione che siano interamente assemblati, sicuri per l'utilizzo e in buono stato. 
Tags:
ikea mobili usatiikea riacquista mobili usatiikea ricompra mobili usati
in evidenza
"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!


in vetrina
Scatti d'Affari ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022

Scatti d'Affari
ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022


casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.