A- A+
Costume

Italian do it better, ma soprattutto Italian do it more. Sarà forse l'unico riflesso positivo della primavera più piovosa degli ultimi 200 anni ma il dato è chiaro: gli italiani lo fanno più spesso. Nella speciale classifica europea di C-date (www.c-date.it) di chi fa più frequentemente all'amore l'Italia supera Francia e Germania, ma anche quei paesi scandinavi, un tempo luogo mitico e leggendario dell'amore libero e disinibito.

In Italia le persone che affermano di far sesso tutti i giorni ammontano al 13%, stessa percentuale dei polacchi, contro l'11% della Francia e della Spagna, l'8% della Svezia, il 7% della Danimarca e appena il 5% della Germania. In Europa soltanto un Paese, il sorprendente Belgio, ci batte col suo 14% di "frequent lover". Il dato emerge dallo studio annuale sui comportamenti sessuali realizzato dall'Osservatorio di C-date (www.c-date.it), il sito di riferimento dei libertini e dei cosiddetti casual lover europei, che ha intervistato oltre 8.000 persone, maschi e femmine, di età compresa tra i 20 e i 60 anni di tutta Europa.

Ovviamente, oltre alla felice minoranza dei cosiddetti "frequent lover", nella geografia italiana dell'amore la maggioranza è composta da quel 54% che afferma di farlo in media una volta alla settimana (tendenzialmente in prossimità del week-end). C'è poi un 15% che dice di farlo regolarmente una volta al mese, un 5% che pratica una sola volta in un periodo che oscilla tra i due e i sei mesi e un 3% che va a letto con qualcuno una sola volta l'anno. Molto significativa la percentuale degli intervistati (ricordiamo che lo studio non contempla gli over 60) che non hanno fatto sesso nell'ultimo anno: l'11%. I frequent lover italiani, a differenza di quello che si sarebbe portati a pensare, non sono i giovanissimi, ma hanno soprattutto fra i 35 e i 45 anni. Non solo: in questa categoria di fortunati i più numerosi non sono  i single (21%), ma uomini e donne coinvolti in relazioni stabili (77%), che evidentemente praticano anche al di fuori del loro rapporto. Altro elemento interessante dello studio è che all'interno di questa categoria la maggior parte delle nuove relazioni, soprattutto mordi e fuggi, si creano e si costruiscono attraverso Internet (53%) più che sul luogo di lavoro (25%) o grazie alla frequentazione di locali, feste e luoghi di socializzazione tradizionale (18%).

Le ragioni di questo cambiamento della modalità di approccio? Si ha una maggiore discrezione (32%) grazie a siti specializzati e social network è più facile scegliere chi ci piace che non in un bar o a una festa (30%), è più semplice dare avvio a una conversazione (19%), ma è anche più economico (13%).

Fare sesso con qualcuno che non si conosce, o che si conosce attraverso il web, è più eccitante e divertente per il 37% degli italiani intervistati. Una tendenza rafforzata dal fatto che alla domanda "Che grado di fiducia hai in te stesso sulla possibilità di incontrare nuovi partner durante la tua vita sociale ordinaria?" Sei italiani su dieci (60%) rispondono di non avere la capacità relazionale necessaria o di essere troppo timidi.

 

In esclusiva su Affari i segreti culinari della food blogger Laura Nacci per non farsi abbattere dal cattivo tempo e permettere che il bioritmo avverta comunque la primavera...
da http://www.colazionepertutti.com/

Soffici "pan briochini" alle mandorle

Perdonatemi, oggi sono di frettissima... in realtà è tutta la settimana che corro come una matta. Non so, sembra che in questo periodo tutti abbiano bisogno dei lavori in tempo reale. Ma perché questa (falsa) urgenza? Non sarebbe meglio progettare e creare mettendoci un pochino di tempo in più ma sicuramente anche più testa? No, l'importante è che sia S-U-B-I-T-O. Mah. Capita anche a voi o sono io che sto vivendo in una realtà parallela?
 
Ciambella di fragole

Quest'anno il tempo è davvero bizzarro: un giorno ti illudi di essere in piena estate e il giorno dopo vieni catapultato in un autunno freddo e piovoso. Così per la colazione di oggi ho preparato un dolce genuino, light e che ben rispecchia a mio avviso questa instabilità climatica (e umorale perché, non so a voi, ma a me i cambiamenti atmosferici così repentini fanno stare malissimo!): una ciambella - il dolce tipico delle giornate buie e umide - a base del frutto di stagione più profumato e colorato... le fragole!!!

 

 

Pioggia e coccole, curarsi dormendo

sesso spiaggia 2

 

Prima ancora dell'arrivo del temporale, è possibile percepirne l'odore. Un profumo intenso dolciastro e pungente di acqua, dovuto all'ozono emanato dalla terra, pervade l'aria che ci circonda mischiandosi all'odore della superficie asciutta su cui ci troviamo, asfalto o erba che sia. Questo aroma misto di terra, muffa, muschio ed umidità può influire sul nostro umore, facendoci desidera di rimanere sotto le  coperte accoccolati al calduccio ad ascoltare il ritmo incalzante della pioggia sui vetri della nostra finestra.
Ci sentiamo stanchi e abbiamo bisogno di riposare, l'impulso è quello di "appallottolarci" in un caldo abbraccio, ma dobbiamo stare attenti alla posizione che scegliamo perché l'umidità presente nell'aria contribuirà a creare delle contrazioni e a far aumentare i dolori di cervicale. La prima condizione fondamentale per ottenere i giusti benefici dal riposo è che venga mantenuta una postura corretta anche quando si è sdraiati. Perché ciò avvenga occorre sia rispettata la naturale curvatura sinusoidale della spina dorsale: il rientro cervicale, la sporgenza dorsale (cifosi) e il rientro lombare (lordosi). Nel riposo bisogna eligere l'eccellenza ed è per questo che Simmons (http://www.simmons.it), con il contributo di specialisti, promuove studi medico-scientifici sulla qualità del riposo. Soprattutto quando, come quest'anno, la bella stagione non vuole decidersi ad arrivare e la pioggia costante non fa altro che alimentare la nostra metereopatia e le nostre contratture, è fondamentale scegliere un materasso in cui mantenere la corretta postura.

 

LA SITUAZIONE METEO - Allerta per "piogge e forti venti" al centro sud. A prevederlo è il Dipartimento della protezione civile secondo cui "un'area di bassa pressione di origine mediterranea, interessera' tutte le regioni centro-meridionali italiane, portando tempo perturbato e venti forti a partire dalla Sardegna". Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, il Dipartimento ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse.

Due forti perturbazioni stanno per colpire la Sardegna e il centro-sud, mentre al nord le schiarite saranno temporanee, infatti nuovi temporali nasceranno nel pomeriggio specie sulle Alpi e in Piemonte. Ma il peggio annuncia Antonio Sano', direttore del portale ilmeteo.it, arrivera' sabato. "Il quadro meteorologico a scala europea sia compromesso, l'anticiclone delle Azzorre e' latitante, mentre sui nostri mari giungono perturbazioni associate a circolazioni depressionarie primaverili".

Le perturbazioni raggiungeranno il centrosud porteranno qualche nubifragio sulla Sardegna e temporali forti colpiranno il centro verso il sud. Mercoledi' notte e giovedi' e' atteso un brusco calo termico con venti da nord, e sara' solo un assaggio di un grave peggioramento ormai certo per sabato. Dopo la tregua di venerdi', sabato la primavera subira' un vero e proprio choc a opera di Ginevra, un nocciolo di aria fredda che da latitudini settentrionali si sgancera' e verra' pilotato verso l'Italia da intense correnti di aria fredda che valicheranno le Alpi dalla Valle del Rodano. Il ciclone Ginevra sara' responsabile di un vistoso guasto del tempo con caratteristiche tardo autunnali o addirittura invernali sulle Alpi nella mattinata di sabato, con il ritorno anomalo della neve a 800 m sulle Alpi. Non accadeva da 20 anni, schiarite sono previste per domenica.

 

 

caldo gregoraciGuarda la gallery

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maltempotradimenti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.