A- A+
Costume
Industria calzaturiera: parte da Napoli la sfida del World Footwer Congress

Il futuro dell’industria della calzatura passa per la digitalizzazione e per le best practices tra produttori, distributori, associazioni di categoria, poli tecnologici e formativi. Non si tratta di concetti nuovi, ma opportunità e sfide, come l’economia circolare e i nuovi modelli di business, per chi si occupa di calzature. Lo ha sostenuto al World Footwear Congress in corso di svolgimento a Napoli nel teatrino di corte di Palazzo reale. Si tratta della sesta edizione del congresso mondiale delle calzature, creato dalla Confederazione europea del settore come piattaforma per discutere le sfide e le opportunità che il settore ha affrontato dall’inizio della globalizzazione. In particolare, l’evento punta a promuovere un mercato globale libero che offra pari opportunità per tutti, aumentando nello stesso tempo la collaborazione internazionale per sostenere la competitività e la crescita di un settore che solo in Italia conta 4.708 calzaturifici, primo paese produttore europeo. “Il rapporto tra produzione della calzatura e consumatore sta cambiando”, ha affermato Cleto Sagripanti, presidente della Confederazione europea (Cec). “Le nuove generazioni  stanno prendendo il controllo del lavoro, nuove competenze sono richieste, i consumatori sono sempre più esigenti e l’ambiente ha bisogno di protezione a prescindere dalla posizione geografica. Per questo i calzaturieri -ha sostenuto- devono affrontare cambiamenti globali sconosciuti fino a ora ed occuparsi delle nuove problematiche e dei mercati digitali”. In questo contesto, digitalizzazione e sostenibilità sono diventate due delle tematiche che hanno un impatto maggiore sul settore e sulla società. “Entrambe generano un’immensa quantità di ricerche, di iniziative e di strumenti innovativi e c’è ancora molto altro in arrivo”, ha sottolineato Carmen Arias, segretario generale della Cec. “Una nuova generazione di consumatori e lavoratori sta infatti rapidamente muovendo in questa direzione e le aziende hanno bisogno di avere, se non una bacchetta magica, una chiara comprensione di quali siano i loro obiettivi, i fabbisogni e gli strumenti digitali che possono dare supporto e aiutare a raggiungere il mercato”.                                                            Non è un caso che la scelta si tenere il congresso a Napoli sia casuale. Con 390 aziende calzaturiere a mano e su misura, la Campania è la quarta sul territorio nazionale per numero di imprese e quinta per numero di addetti, pari a circa 6.500.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    milanonapolifuorigrotta
    in evidenza
    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    Scatti d'Affari

    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    i più visti
    in vetrina
    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

    Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.