A- A+
Costume
Il nostro design conquista Mosca. L'Italia primo fornitore per la Russia

Al via l'edizione numero nove dei Saloni WorldWide Moscow aperto fino a sabato 19 ottobre al padiglione 2 del Crocus Expo di Mosca. Un appuntamento molto importante per l'arredo casa made in Italy. L'Italia è infatti il primo fornitore di mobili del mercato russo e il settore è in crescita guardando anche, sempre sul fronte dell'export, ai Paesi delle ex Repubbliche Sovietiche e a quelli del Baltico: Azerbaigian, Kazakistan, Lettonia, Lituania e Ucraina). I nostri mobili vengono apprezzati per l'inimitabile stile fatto di alta qualità, accurato design e tecnologia.

La Russia è il quarto mercato mondiale per le imprese del mobile e arredo italiane, dopo Francia, Germania e Regno Unito. Fra gennaio e aprile 2013 il sistema arredamento verso la Russia ammontava 234 milioni di euro con un 9,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2012, quarto mercato più dinamico dopo Emirati Arabi, Stati Uniti e Svizzera.

 

 

WORLDWIDE MOSCA CON LA CUCINA ICON pGuarda la gallery - Ernestomeda
creazioni WorldWide a Mosca (1)Guarda la gallery  - Creazioni
 
 
Tags:
moscadesignsaloniarredamentolusso
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.