A- A+
Costume
Sharon Stone si iscrive a Bumble. Ma l'app di incontri la blocca

Sharon Stone che cerca l'anima gemella su una app di incontri? Troppo inverosimile! E cosi' - per le troppe segnalazioni che si trattava di un fake - l'applicazione in questione molto utilizzata negli Usa, Bumble, le ha bloccato l'account. L'attrice di Basic Instict, tra le icone mondiali di sensualita', ha subito protestato, raccontando tutto su Twitter. "Hanno chiuso il mio account su Bumble", si e' lamenta l'attrice vincitrice di un Golden Globe e un Emmy, "alcuni utenti hanno pensato che non fossi io!". E poi la preghiera diretta agli amministratori del social: "Vi prego, non lasciarmi fuori dall'alveare!". Stone ha allegato al tweet anche lo screenshot del messaggio di Bumble: "Il tuo account e' stato bloccato perche' abbiamo ricevuto diverse segnalazioni sulla falsita' del tuo profilo". Bumble, tra l'altro, e' un'applicazione che ha una variante determinante rispetto alle altre dedicate al dating, ovvero devono essere necessariamente le donne a fare il primo passo, a contattare per prime gli uomini, cio' vuol dire che tutte le segnalazioni arrivate agli amministratori provengono da uomini scelti e contattati da una delle donne piu' sexy del mondo.

Naturalmente e' arrivata subito la risposta di Clare O'Connor, direttore editoriale di Bumble, che ha immediatamente riattivato l'account scusandosi per l'errore. Secondo quando riporta il Guardian, l'ultima relazione ufficiale di Sharon Stone sarebbe proprio con un italiano, l'agente immobiliare Angelo Boffa, e alla fine della storia l'attrice avrebbe twittato sconsolata: "Meglio essere un genitore single, non sto piu' sperando in qualcuno". La sua mossa in rete fa pero' pensare che sia gia' pronta ad una nuova storia, tant'e' che a quanto pare il profilo Twitter in seguito al messaggio di protesta contro il blocco di Bumble sia stato letteralmente assalito da proposte di appuntamenti in ogni angolo degli Stati Uniti. 

Commenti
    Tags:
    sharon stoneappbumble
    in evidenza
    Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

    Il caso scottante

    Italia ripescata ai mondiali?
    La sentenza della Christillin (Fifa)

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

    A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.