A- A+
Costume
Trussardi: "Dopo la vendita al fondo QuattroR punto sulla trattoria di lusso"
Tomaso Trussardi

Tomaso Trussardi è stato nominato presidente e amministratore delegato della parte food

Non finisce qui l’avventura della famiglia Trussardi nel settore della ristorazione. Dopo la vendita della società al fondo QuattroR, che ha acquisito la maggioranza delle quote, Tomaso Trussardi è stato nominato presidente e amministratore delegato della parte food dal gruppo acquirente, comprendente i due locali di piazza della Scala a Milano. Tomaso Trussardi vuole invertire la rotta intrapresa nel passato dal ristorante Trussardi alla Scala, prendendo una direzione ben diversa nonostante le due stelle Michelin ottenute con Andrea Berton in cucina.

Al Corriere della Sera, Trussardi, affida le sue prime parole da presidente del consiglio di amministrazione e ha raccontato le tappe del passato. “Mio padre ha aperto la caffetteria, mio fratello l’ha trasformata in ristorante, mia sorella ha voluto le stelle. Una scelta prestigiosa, ma che non creava economicità”. Poi il cambiamento voluto da Tomaso durante la sua gestione del gruppo Trussardi. “Io ho valorizzato la cucina italiana: i turisti che visitano il nostro Paese non vogliono mangiare francese, così ho deciso di non prendere più chef star. Anche perché chi lavora per se stesso non lavora per un progetto comune”. Le posizioni di Trussardi ricordano quelle da tempo espresse da Arrigo Cipriani, che non rivela neppure chi sia lo chef del suo ristorante a Venezia perché altrimenti il dipendente finirebbe per utilizzare il brand a proprio vantaggio.

La strategia di Trussardi alla Scala punta sulla trattoria di lusso, con alta qualità di base e poca trasformazione. E Tomaso Trussardi dichiara di essere incuriosito dalla scelta di Antonino Cannavacciuolo di aprire a Vicolungo outlet, o di Heinz Beck che ha lanciato il format Attimi a Fiumicino e a Milano Citylife con Chef Express del gruppo Cremonini. “La gente vuole mangiar bene senza spendere una follia”, ha concluso. Va però detto che gli chef citati, accanto alle formule più accessibili, conservano quelle esclusive de La Pergola nel caso di Beck (tre stelle Michelin) e di Villa Crespi nel caso di Cannavacciuolo (due stelle). Evidentemente una strada è funzionale all’altra.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    trussardila scalatrattoria trussardiquattror
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

    Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.