A- A+
Costume

 

 

 

ratatouille 500

Dominique, cinquant'anni, ha vissuto a Parigi per quindici anni in una stanza, praticamente una topaia, di

solo 1,56 metri quadrati, pagando 330 euro al mese di affitto. E ora ha deciso di citare in giudizio il proprietario della "casa", se così si può chiamare, chiedendogli 25.000 euro di rimborso, che corrispondono al canone di locazione degli ultimi 5 anni.

L'uomo, che ora ha trovato un altro alloggio più economico e più grande, si è deciso a questo passo "perché la storia non accada a qualcun altro", come raccontano i mass media francesi. "Così non si vive, si sopravvive".

Dominique confessa di aver resistito così a lungo in queste condizioni perché non aveva altra scelta. "Ero disperato. L'alternativa era finire sulla strada". La Fondation Abbé Pierre alla fine lo ha aiutato  e ha fatto chiudere l'alloggio, illegale, dalla Prefettura di Parigi lo scorso gennaio. Secondo Samuel Fink, un rappresentante dell'organizzazione, "le persone che affittano questi luoghi non hanno altra scelta". A Parigi, ci sono almeno 130 di queste unità abitative che non permettono una vita dignitosa.

Tags:
parigiappartamentopiccolostanzamonolocale
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.