A- A+
Cronache

Con l'ultima ondata di maltempo che ha colpito dopo il nord anche il centro Italia sale attorno al miliardo di euro il conto complessivo dei danni, dei maggiori costi e delle perdite produttive provocate all'agricoltura italiana da una primavera impazzita che ha gia' tagliato di oltre il 30% i raccolti delle principali produzioni del nord Italia. E' la Coldiretti che chiede di avviare le procedure per la dichiarazione dello stato di calamita' naturale per territori piu' colpiti, a tracciare il primo bilancio degli effetti del maltempo nelle diverse regioni. La situazione di difficolta' e' evidente dallo stato dei fiumi e dei laghi come quello di Garda che ha superato il livello massimo storico del periodo. In migliaia di aziende agricole e' andato perduto il lavoro di un intero anno e non c'e' raccolto al nord che non sia compromesso, dal pomodoro al riso, dalle patate alla frutta, dalla soia al mais fino al fieno con gravi problemi per l'alimentazione degli animali.

La piu' elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense, neve fuori stagione e un maggiore rischio per gelate tardive sono alcuni degli effetti dei cambiamenti climatici che l'agricoltura - afferma la Coldiretti - deve affrontare. Con un contesto del genere, i terreni coltivati, grazie alla loro capacita' di assorbimento, rappresentano un vero e proprio airbag naturale contro l'impatto dell'acqua. Purtroppo - conclude la Coldiretti - l'Italia ha perso negli ultimi 20 anni 2,15 milioni di ettari di terra coltivata per effetto della cementificazione e dell'abbandono che ha tagliato del 15% le campagne colpite da un modello di sviluppo sbagliato che ha costretto a chiudere 1,2 milioni di aziende agricole nello stesso arco di tempo. In Piemonte le eccessive piogge si sono abbattute sul riso con punte in alcuni comuni del vercellese e del novarese di oltre il 50% di danno. Nelle altre province da Alessandria a Cuneo, da Asti a Torino e' la produzione del mais ad essere colpita con cali percentuali oscillanti tra il 30 e il 45 per cento. Rovinata anche per almeno il 30 per cento la raccolta del fieno maggengo a causa delle piogge che hanno ritardato il primo taglio.

Le previsioni per il weekend

SITUAZIONE: un sistema nuvoloso, con correnti occidentali moderatamente instabili, sta interessando le regioni del centro e del nord con precipitazioni anche di tipo temporalesco.

TEMPO PREVISTO fino alle 06.00: NORD - cielo molto nuvoloso sulle regioni settentrionali, con precipitazioni sparse anche temporalesche che risulteranno piu' continue e persistenti sulla Liguria, sul basso Piemonte ed in prossimita' dei rilievi, dove potranno assumere carattere nevoso a quote superiori ai 900-1000 mt; addensamenti consistenti sul triveneto, sulla Lombardia e sull'Emilia Romagna, con piogge che si intensificheranno durante le ore pomeridiane divenendo anche di tipo temporalesche specie lungo le coste, con nevicate sui rilievi a quote superiori ai 900-1000 mt; tendenza dal tardo pomeriggio, sul settore occidentale, ad un generale miglioramento con attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita' con parziali schiarite nel corso della sera/notte.

meteo 2405 500


CENTRO E SARDEGNA - nuvolosita' compatta sulle regioni centrali con associate precipitazioni che potranno assumere anche carattere temporalesco specie su Toscana, Umbria e Lazio; graduale e lento miglioramento nel corso della notte sulle regioni tirreniche; sulla Sardegna cielo coperto con piogge che interesseranno maggiormente il settore settentrionale e occidentale dell'isola, dalla sera condizioni di variabilita' sull'isola con parziali schiarite.

SUD E SICILIA - annuvolamenti irregolari piu' compatti e frequenti sulla Campania e settori costieri tirrenici di Basilicata e Calabria e sulla Sicilia settentrionale dove risulteranno piu' probabili delle precipitazioni mentre maggiori schiarite saranno presenti sulle rimanenti aree.

TEMPERATURE: in generale ulteriore diminuzione.

VENTI: moderati occidentali al centro-sud con rinforzi sulle zone costiere tirreniche e sulla Sardegna; deboli settentrionali al nord con locali rinforzi sulle coste adriatiche.

MARI: agitati il mar Ligure, il Tirreno centrale ed il mare di Sardegna; molto mossi i restanti bacini occidentali; mossi i rimanenti settori ma con moto ondoso in aumento sull'Adriatico.

TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD - ampi rasserenamenti sul settore occidentale con tempo soleggiato; nuvolosita' estesa in prima mattinata con residue piogge ma con tendenza a rapido miglioramento ad iniziare dal settore alpino con ampie schiarite.

CENTRO E SARDEGNA - soleggiato su Sardegna e regioni tirreniche salvo residui annuvolamenti sulle zone appenniniche ed attivita' cumuliforme pomeridiana sui rilievi; nuvolosita' diffusa sino a tarda mattinata sul versante adriatico con rovesci e temporali con tendenza a rasserenamenti ad iniziare dalle Marche.

SUD E SICILIA - nuvolosita' in temporaneo aumento in mattinata sulla Puglia con possibili piovaschi sul settore settentrionale e tendenza a schiarite dal pomeriggo; sporadica nuvolosita' sul resto del meridione con un cielo sereno o poco nuvoloso.

TEMPERATURE: giornata fresca, specie al mattino, con temperature in diminuzione rispettivamente le massime sul versante adriatico e le minime al centro-nord.

VENTI: dai quadranti settentrionali, moderati localmente forti.

MARI: mossi o molto mossi, agitati il Tirreno meridionale ed il mar di Sardegna.

 

Tags:
agricolturamaltempodanni
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.