A- A+
Cronache
Aldo Moro beato: Il Vaticano smentisce Report Rai3: “Nessuna causa in corso”

Aldo Moro beato: il Vaticano smentisce Report: non c'è nessuna causa di beatificazione in corso per il leader della Dc ucciso dalle Brigate Rosse.

Arrivano le prime smentite per il servizio della trasmissione Report, andato in onda lunedì sera su Rai3, sulle presunte richieste di denaro per facilitare l'iter della causa di beatificazione di Aldo Moro. In una nota della Congregazione per le cause dei santi si fanno notare tre circostanze che contraddicono totalmente quanto sostenuto da uno degli intervistati, Nicola Giampaolo, che aveva asserito di aver ricevuto la richiesta di denaro. In pratica una tangente.

Scrive l'Avvenire a chiarimento di quanto sostenuto dal presunto postulatore, Nicola Giampaoletti: “Presso la Congregazione non è in corso alcuna causa per la beatificazione di Aldo Moro. Dunque Giampaolo non è mai stato ratificato dal dicastero come postulatore della causa stessa. Nel mese di aprile del 2018 la Congregazione è stata informata dai promotori della causa che avevano revocato autonomamente l'incarico di postulatore a Giampaolo, nominandone uno nuovo. Dunque, si fa notare, nel giugno del 2018, quando egli afferma di aver ricevuto la richiesta di denaro non era più nell'incarico. Infine, presso la Congregazione per le Cause dei Santi non esiste alcuna forma di accreditamento dei postulatori come Giampaolo scrive nel suo curriculum.

Anche monsignor Boguslaw Turek, sottosegretario della Congregazione stessa e accusato nel servizio di aver chiesto la tangente, smentisce nettamente la circostanza. Il prelato, in un fax all'autore del servizio di Report, ribadisce quanto già aveva detto nel filmato mostrato durante la trasmissione: "Quanto affermato non è vero. Ho incontrato il Sig. Nicola Giampaolo negli uffici della Congregazione per parlare della sua nomina a postulatore in fase romana di due Cause, non riguardanti quella dell’Onorevole Aldo Moro. In quell’occasione, come è il mio dovere di sottosegretario, gli ho presentato e spiegato con cortesia i motivi che hanno portato il Congresso Ordinario del Dicastero (un organo collegiale che delibera sulle questioni riguardanti le Cause) a non ratificare la nomina per le menzionate due Cause a motivo della mancanza dei requisiti richiesti dalle norme canoniche".

"Non ho mai trattato o avuto a che fare con la Causa di Aldo Moro - conclude monsignor Turek - anche perché nel Dicastero non è stata finora presentata. Infatti, il Vicariato di Roma, al quale è stata fatta domanda di aprire il relativo processo diocesano, non si è rivolto al Dicastero per chiedere l’autorizzazione ad iniziare la Causa".

Commenti
    Tags:
    aldo moroaldo moro beatobeatificazione aldo morovaticanocongregazione per le cause dei santinicola giampaolo
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Juventus e Pirlo, che disastro Ironia social post flop vs il Milan

    Sport

    Juventus e Pirlo, che disastro
    Ironia social post flop vs il Milan

    i più visti
    in vetrina
    Meteo choc, in arrivo forti piogge con rischio nubifragi. Niente caldo

    Meteo choc, in arrivo forti piogge con rischio nubifragi. Niente caldo





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Defender porta in giro per l’Italia una casa mobile da vivere su Airbnb

    Defender porta in giro per l’Italia una casa mobile da vivere su Airbnb


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.