A- A+
Cronache

 

 

Alluvione Sardegna: campagne devastate, istituita unita' crisi -  L'assessore regionale all'agricoltura Oscar Cherchi ha istituto un'unita' di crisi con le agenzie agricole e i consorzi di bonifica per coordinare gli interventi a favore del comparto agricolo e zootecnico devastato dall'alluvione. Con Agris, Laore e Argea l'assessorato ha predisposto un piano urgente di interventi per portare i primi soccorsi, foraggio e aiuti alimentari agli animali delle aziende zootecniche.


L'Unita' di crisi, presieduta da Cherchi e coordinata dalla direzione generale dell'assessorato, e' costituita da un gruppo di lavoro che coordinera' l'operativita' dei Sut (Sportelli unici territoriali di Laore) e valutera' i danni aziendali di prima emergenza, in collaborazione con gli uffici tecnici comunali dei territori interessati. "I consorzi di bonifica, che gestiscono la rete idrica destinata all'agricoltura e ne curano la manutenzione, sono impegnati incessantemente per rimettere in sicurezza i canali di scolo e ripristinarne la completa efficienza dopo il nubifragio che ha trascinato con la forte corrente un'enorme quantita' di detriti che potrebbe rendere difficile il deflusso ordinato della massa d'acqua residua". La situazione - segnala Coldiretti Nuoro Ogliastra - e' particolarmente difficile tra Posada e Torpe' dove sono spariti intere greggi, bovini e suini spazzati via dalla furia del rio Posada che ha rotto gli argini e trascinato in mare tutto quanto ha incontrato sul suo cammino. Alcuni capi sono stati ritrovati sulle spiagge, a qualche chilometro di distanza. Secondo una prima stima, nella zona e' andato perso almeno un migliaio di capi. Ne sono stati recuperati morti gia' un centinaio. Orti, agrumeti e oliveti sono completamente allagati e la produzione e' ormai persa.  

Cdm proclamerà il lutto nazionale - Il Consiglio dei ministri, convocato per le prossime ore, proclamera' il lutto nazionale per le vittime dell'alluvione in Sardegna.

Cappellacci, lutto regionale - Il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci ha dichiarato il lutto su tutto il territorio regionale sino a tutto il 21 novembre per le vittime dell'alluvione. Il decreto prevede l'esposizione a mezz'asta della bandiera della Regione in tutti gli uffici della Regione. "In queste ore", ha dichiarato il presidente, "continuiamo ad operare per prestare assistenza ai cittadini colpiti dall'alluvione, ma e' giusto esprimere anche con gli atti formali e l'inchino delle nostre bandiere il sentimento di cordoglio di un intero popolo".

Arcivescovo, non e' estranea mano dell'uomo - "Non e' estranea la mano dell uomo. Ci sarebbero stati esiti meno devastanti se avessimo imparato a rispettare i ritmi del creato". L'ha affermato il vescovo di Tempio-Ampurias, monsignor Sebastiano Sanguinetti, nell'omelia pronunciata al Geopalace, stracolmo di gente per i funerali delle sei vittime di Olbia che hanno perso la vita a causa dell alluvione. Tra essi, due bambini di 4 e 2 anni, Enrico e Morgana. Alle esequie ha partecipato anche il ministro per l'Integrazione Cecile Kyenge.

Gabrielli "Stima danni oggi? Saremmo sciamani" - Impossibile al momento fare una stima dei danni causati dall'alluvione in Sardegna e comunque i fondi stanziati dal governo servono solo ad affrontare l'emergenza. In sintesi questo il concetto espresso dal capo della Protezione civile nazionale Franco Gabrielli al termine del vertice da lui presieduto nella Prefettura di Oristano. Gabrielli e' tornato in Sardegnaper seguire da vicino la grave situazione causata dall'ondata di maltempo."Se noi facessimo oggi una stima dei danni saremmo degli sciamani, degli irresponsabili e assolutamente poco credibili", ha dichiarato il prefetto. "Il commissario Cicalo' che mi appresto a nominare ha un compito abbastanza oneroso che e' quello di andare a fare la cernita puntuale di tutti i danni", ha aggiunto Gabrielli, "perche' solo facendo le cose per bene si ha poi la possibilita' di capire quante somme servono. Questi primi venti milioni servono perche' sono il minimo che puo' essere messo in campo, perche' la situazione di gestione emergenziale lo impone, poi serviranno altre risorse, ma questa sara' una decisione del Governo".

Alluvione Sardegna: Croce rossa italiana attiva numero solidale - La Croce Rossa italiana ha attivato un numero solidale per sostenere la popolazione colpita dall'alluvione in Sardegna. Per donare, inviare un sms al 45500 da cellulare o da telefono fisso del valore di due euro. Il numero e' aperto fino al 4 dicembre. Il ricavato sara' utilizzato per sostenere gli interventi di soccorso e sopperire alle esigenze della popolazione colpita dall'alluvione. Oltre al numero solidale e' possibile partecipare alla raccolta fondi attraverso bonifico su conto corrente bancario all'Iban IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208 intestato a 'Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 - 00187 Roma'. E ancora mediante Banca Nazionale del Lavoro - Filiale di Roma Bissolati, indicando come causale 'Emergenza Sardegna'; conto corrente postale n.300004 intestato a 'Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 - 00187 Roma', indicando sempre come causale 'Emergenza Sardegna'; online, sul sito www.cri.it, cliccando sul banner 'dona on-line'.

Alluvione Sardegna: Protezione civile, permane rischio elevato - Resta elevato il livello d'allerta per rischio idrogeologico in quasi tutta la Sardegna, con l'eccezione del Logudoro, dove e' considerato, invece, di moderata criticita'. Secondo la Protezione civile regionale, questa condizione permarra' almeno fino a domani, previsione che alimenta la preoccupazione nelle zone gia' duramente colpite dall'alluvione dei giorni scorsi, in particolare Gallura e Nuorese. (2)= (AGI) - Cagliari, 20 nov. - La Protezione civile ribadisce le precauzioni da adottare in questi casi: restare in casa durante i temporali, evitare di soggiornare nei piani interrati, limitare i trasferimenti in auto ai soli casi di urgenza, rimanere aggiornati sull'evoluzione delle condizioni meteo, non attraversare torrenti in piena, sia a piedi che con altri mezzi, e non sostare in prossimita' di ponti e argini di torrenti o fiumi e non attraversare sottopassi.

Alluvione Sardegna: ricerche disperso con sub nel Nuorese - Sono concentrate nelle campagne fra Bitti, Onani' e Lula, nel Nuorese, le ricerche di Giovanni Farre, 62 anni, di Bitti, che suo figlio ha visto trascinare via dall'acqua la sera di lunedi' scorso, mentre gran parte della Sardegna era attraversata dal ciclone Cleopatra. Alle operazioni partecipano sommozzatori dei vigili del fuoco e squadre di soccorso in assetto acquatico che stanno setacciando l'alveo del rio Mannu. Le probabilita' di trovare l'uomo ancora vivo sono minime. Intanto, nei paesi del Nuorese piu' colpiti dall'alluvione sono arrivati vigili del fuoco dal Lazio e dalla Toscana. Nell'assistenza agli sfollati sono impegnati una settantina di pompieri. A Torpe' e' stato costituito un posto di comando avanzato dei vigili del fuoco, che sono anche impegnati nelle verifiche della stabilita' degli edifici danneggiati dall'acqua e nelle operazioni di pulizia delle strade anche a Bitti e Onani'.

Funerali a Olbia e Uras, giovedì a Nuoro - Nella giornata di lutto cittadino Olbia si e' stretta attorno ai familiari delle 6 vittime i cui funerali sono stati celebrati nel Geovillage dal Geopalace, il palazzetto dello sport che si trova nel complesso ricettivo-sportivo del Geovillage. Alle 10.30 a Tempio Pausania si erano svolte, invece, le esequie dei coniugi Bruno Fiore, 68 anni e Sebastiana Brundu, 61 e della consuocera Maria Loriga, 54, morti dopo essere precipitati, a bordo della loro auto, nella voragine apertasi sulla Sp 38 Olbia-Tempio. A Uras nell'Oristanese, invece, si e' tenuta alle 15.30 al cerimonia funebre dell'anziana morta annegata la sera di lunedi'. Domani nella chiesa del Sacro Cuore a Nuoro sara' celebrato il funerale di Luca Tanzi, il poliziotto morto sulla strada per Dorgali mentre scortava un'ambulanza. Saranno invece rimpatriate in Brasile, su richiesta dell'ambasciata del paese sudamericano, le salme del giardiniere Isael Passoni, 42 anni, della moglie Cleidi Rodrigues, sua coetanea e dei figli Weriston, 20 anni e Laine Kellen, di 16, uccisi dall'onda di piena nel seminterrato in cui risiedevano ad Arzachena. A Torpe', alle 15, sono stati celebrati anche i funerali dell'anziana morta intrappolata nella sua casa allagata in paese.

Tags:
alluvionesardegnameteo
in evidenza
Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

Diletta, Wanda... che foto

Kardashian, lato B o lato A?
E il tatto di lady Vale Rossi...

i più visti
in vetrina
Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.