A- A+
Cronache
Amianto, si muore anche in Abruzzo

abato 27 a Vasto la comunità scientifica dell'Ossetvatorio nazionale sull'amianto a Vasto per denunciare l'escalation di casi: venti ammalati di mesotelioma dall'inizio dell'anno Venti nuovi casi di mesotelioma dall’inizio dell’anno nella sola regione Abruzzo: dati che fanno segnare un’impennata dell’incidenza di questa gravissima patologia causata dall’esposizione all’amianto.

L’allarme arriva dall’Osservatorio Nazionale Amianto che ha elaborato i dati epidemiologici relativi al territorio abruzzese da dove negli mesi stanno giungendo sempre più spesso segnalazioni di tumori e altre patologie che la medicina definisce asbesto-correlate. “Se il Registro Mesoteliomi, istituito a partire dal 2003, riporta un numero di casi limitato – ovvero nove nel 2006, nove nel 2007 e quattro nel 2008 - per gli anni successivi l’incidenza è aumentata in modo esponenziale, specialmente per quanto riguarda i tumori del polmone, quelli degli altri organi delle vie respiratorie, e anche quelli gastrointestinali e alle ovaie, per i quali il nesso causale con l’esposizione all’amianto non può essere disconosciuto” spiega Ezio Bonanni, presidente dell’Ona.

Secondo le ultime rilevazioni del registro tumori, che risalgono all'anno 2000 e sono riportate dal ReNaM, il Registro Nazionale Mesoteliomi, quell'anno ci sono stati 3mila morti per tumore, in proporzione più di un terzo dei decessi complessivi. Aggiornando le stime e facendo le debite proporzioni statistico-epidemiologiche, l’Ona ha stimato per il 2014 circa quaranta morti per tumore al polmone causati dall’amianto, cui vanno aggiunti i decessi per gli altri tumori causati e/o concausati dal terribile materiale. In conclusione, le stime dell’associazione in base ai dati epidemiologici, fanno salire ad un centinaio il numero dei decessi causati dalle patologie asbesto-correlate nella sola Regione Abruzzo nell'anno in corso. Per illustrare nel dettaglio le stime elaborate, raccogliere le segnalazioni dei cittadini e confrontarsi con le istituzioni locali, per la prima volta l’Osservatorio Nazionale Amianto, concentra le forze in Abruzzo e sceglie la cittadina di Vasto per la I Conferenza Regionale Contro l’Amianto. Sabato prossimo 27 settembre, a partire dalle 9.00 al Teatro Politeama giuristi, esperti di diritto, medici e rappresentanti istituzionali analizzeranno il tema. Tra loro il professor Luciano Mutti, oncologo e presidente del Gime, Gruppo Italiano Mesotelioma e coordinatore del Dipartimento Terapia e Cura del Mesotelioma e Maurizio Ascione, pubblico ministero presso la Procura della Repubblica di Milano.

Tags:
amiantoabruzzo
in evidenza
Formazione continua e lavoro Ecco come superare il mismatch

La visione di Fondo For.Te.

Formazione continua e lavoro
Ecco come superare il mismatch


in vetrina
Granlatte-Granarolo, inaugurato uno nuovo impianto di biometano

Granlatte-Granarolo, inaugurato uno nuovo impianto di biometano





motori
Opel: presenta la Astra Collection

Opel: presenta la Astra Collection

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.