A- A+
Cronache
Ascolta le cuffie in stazione. Giovane multato di 75 euro

Ai limiti dell'assurdo la vicenda che arriva da Reims, Francia, dove un ragazzo di 16 anni è stato multato per essere entrato in stazione indossando delle cuffie per ascoltare musica. Famiglia e legali insorgono, le ferrovie si difendono con un decreto legge del 1942...

La vicenda risale allo scorso maggio ma è stata diffusa solo ora che ha assunto proporzioni francamente incredibili. Il giovane è stata multaro con un'ammenda di 75 euro per aver attraversato la stazione di Reims con una cuffia audio attorno al collo. La storia è avvenuta il 23 maggio scorso.

"Anthony non doveva nemmeno prendere il treno", affermano i legali, "non stava facendo altro che attraversare la stazione per il sottopassaggio di Clairmarais come tutti i giorni al ritorno da scuola. L'agente l'ha verbalizzato per l'utilizzo di strumenti sonori. La multa era di 45 euro ma visto che il ragazzo non poteva pagarla subito, gli ha aggiunto 30 euro di mora".

La madre del ragazzo ha rifiutato di pagare e con il tempo l'ammenda è diventata sempre più salata, fino a toccare ora i 300 euro. Per giustificarsi, la Sncf (le ferrovie francesi) hanno ricordato un decreto del 1942 che proibisce a tutti di fare uso sui binari delle stazioni di apparecchi o strumenti sonori.

Tags:
stazionemulta
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.