A- A+
Cronache
Aversa, minorenne accoltella cinque coetanei. Un morto

Un morto e quattro feriti. E' il bilancio di una banale lite tra ragazzini, poi degenerata, avvenuta la scorsa notte nei pressi dell'ufficio postale in via De Chirico ad Aversa. Cinque minori di Aversa, Marcellino e comuni limitrofi, che poco dopo la mezzanotte si erano radunati in quel luogo, sono stati aggrediti da un altro ragazzo di 15 anni di San Cipriano d'Aversa senza precedenti penali che, armato di coltello, e' riuscito a ferirli tutti, ma per una delle vittime di 17 anni il colpo e' stato mortale. E' stato arrestato il responsabile della morte del ragazzo. Il quindicenne e' accusato di omicidio.

Il 15enne ucciso nella rissa verificatasi a Caserta è il nipote di Gaetano Iorio, esponente del clan Schiavone, sottoposto a sorveglianza speciale. Un altro dei feriti è invece il nipote del boss Michele Zagaria mentre un terzo è nipote di Salvatore Nobis, elemento di spicco della fazione Zagaria. Il padre del ragazzo di 17 anni fermato con l'accusa di essere l'assassino ha piccoli precedenti per reati contro il patrimonio.

Il giovane deceduto, di San Marcellino, e' stato colpito al cuore dal fendente impugnato dal quindicenne. Trasportato all'ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa, e' morto due ore dopo. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Aversa e del comando provinciale di Caserta, diretti dal pm della procura di Santa Maria Capua Vetere.

MINORENNI IMPARENTATI CON CLAN CASALESI - Sono quasi tutti imparentati con elementi apicali del clan dei Casalesi, fazione Schiavone-Zagaria, i ragazzi rimasti coinvolti nella rissa ad Aversa che ha portato alla morte di un quindicenne di San Cipriano d'Aversa. La vittima, D.C. E., e' un nipote di Gaetano Iorio, imprenditore nel settore del calcestruzzo, condannato nel maxi processo Spartacus I, per il quale la Cassazione ha annullato con rinvio alla corte di Appello i provvedimenti di confisca dell'azienda. Iorio, imputato anche nel processo Il Principe e la Scheda ballerina, e' stato scarcerato nel novembre scorso ed e' sottoposto alla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale. Uno dei feriti, invece, di 18 anni, e' il nipote del capoclan di Casapesenna Michele Zagaria, figlio della sorella del boss richiuso al 41 bis dal 7 dicembre del 2011. E' il nipote del capoclan Salvatore Nobis, detto Scintilla, un altro ragazzo di 17 anni, anche lui ferito. Il padre del 17enne accusato dell'omicidio e' un imprenditore con piccoli precedenti. L'arma del delitto non e' stata ancora trovata.

Tags:
aversaminorennerissa
in evidenza
Meteo, un vero colpo di scena Torna l'anticiclone delle Azzorre

Un evento storico...

Meteo, un vero colpo di scena
Torna l'anticiclone delle Azzorre

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.