A- A+
Cronache
Nuove spese sui cellulari Tim e Vodafone. L'avviso di chiamata ora è pagamento
 

Dal prossimo 21 luglio gli utenti Vodafone e Tim dovranno fare attenzione agli avvisi di chiamata. Il servizio, fino ad oggi gratuito, diventerà infatti a pagamento. Gli utenti delle due società dovranno quindi fare attenzione ed eventualmente modificare le impostazioni dei loro telefoni per evitare sgradite sorprese.

I servizi "Lo sai/Chiama ora" di Tim e "Recall/Chiamami" di Vodafone avranno costi diversi. Per il primo, come ricorda Il Mattino, si pagherà una tariffa fissa di 1 euro e 90 ogni quattro mesi, per un importo annuo di 7,60 euro l’anno mentre per Vodafone il servizio costerà sei centesimi di euro al giorno per un totale di 21,90 euro l’anno, qualora si dovesse ricevere un messaggio al giorno.

I gestori saranno obbligati a segnalare il cambiamento agli utenti tramite un sms, dando loro la possibilità di disattivare il servizio. Wind e Tre Italia non hanno comunicato eventuali rincari, segno che per loro il servizio è destinato a rimanere gratuito. La reazione dei clienti, ovviamente, è stata negativa: in molti si sono riversati sui social network per criticare la decisione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cellularitimvodafone
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO





casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.