A- A+
Cronache
Papa, vegliaPapa veglia

Papa Francesco senz'altro bocciato. E con forti dubbi sulla sua fede cattolica. Parola di Matthias Gaudron, responsabile dei lefebvriani tedeschi, che in un'intervista allo Spiegel ci dà giù pesante.

LA CHIESA PERDE, LEFEBVRE VINCE- Tanto per cominciare, la profezia di Gaudron è netta: in Germania, entro 15 o 20 anni la Chiesa cattolica crollerà. Crollerà perché non ci saranno più fedeli e perché la frequenza ai Sacramenti e alla religione è molto scesa. Solo i lefebvriani, dice, stanno vicendo e continuano ad avere ordinazioni sacerdotali e presenza di fedeli: questo perché loro vivono la loro fede. Quella preconciliare. Eggià, perché il problema – ieri come oggi – resta sempre l'accettazione della dottrina espressa dal Concilio Vaticano II e, segnatamente, dalla riforma liturgica che ne è stato uno dei punti più vistosi. Sulla Messa voluta da Paolo VI attraverso il fido monsignor Annibale Bugnini, il giudicizio della Fraternità San Pio X (questo il nome ufficiale dei lefebvriani) è sempre stato quantomai negativo e contrario. Ma anche sulla dottrina conciliare, che propone e promuove temi quali il dialogo interreligioso e l'ecumenismo con le chiese cristiane non cattoliche.

UN NEMICO A ROMA- Gaudron precisa inoltre che i rapporti col Vaticano sono al momento congelati, malgrado un ultimo tentativo di dialogo sia stato fatto da Benedetto XVI poco prima di lasciare il Soglio pontificio: anzi, se proprio devono dirla tutta, a Roma c'è qualcuno che non li ama ed ha un incarico di responsabilità non da poco: è il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede Gerhard Muller, il quale viene additato dal capo tedesco dei lefebvriani come qualcuno che non li ama e che li avversa.

IL PAPA? CONTRADDITTORIO- Ed eccoci ad una valutazione complessiva di Francesco e del suo pontificato. Bene, secondo Gaudron, il Papa ha un atteggiamento contraddittorio sugli omosessuali: “Il Papa – dice – afferma di accettare la dottrina della Chiesa Cattolica, dottrina secondo la quale l'omosessualità è un peccato. Ma dall'altra parte Francesco ha dato l'impressione che essere gay sia tutto sommato una cosa buona”. E chiarisce che la scelta è un aut-aut: o si accetta l'omosessualità, e quindi si è contro la religione cattolica, o si è nel cattolicesimo, e allora si deve rifiutare l'omosessualità. Legnate poi, a due futuri Santi il 27 aprile prossimo: a Giovanni XXIII viene rimproverata l'apertura del Concilio Vaticano II, mentre Giovanni Paolo II è accusato di aver dato l'impressione “che tutte le religioni siano uguali, ma non è vero. La Chiesa cattolica è stata fondata da Cristo, che è la Verità. Quando ho capito questa verità, non posso far finta che non m'importi quale religione uno professi. Solo la Chiesa cattolica è la vera Chiesa”. Con tanti saluti (e altrettante critiche) allo “spirito di Assisi” e ai due incontri mondiali di preghiera per la pace che il Papa polacco ha incoraggiato nel suo pontificato (incontro ripreso anche da Benedetto XVI, se è per questo). E conclude: la Chiesa di domani sarà più piccola, ma con più fede. Certo, a Gaudron piacerebbe vederne una grande e piena di cattolici convinti, “Ma se il prezzo da pagare è di annacquare la fede, allora ben venga la piccola comunità”.

IL RITORNO DI MARINI?- Chiudiamo infine con una voce che ai lefebvriani potrebbe non piacere: il ritorno in Vaticano di un personaggio di peso, l'ex cerimoniere di Giovanni Paolo II e di Joseph Ratzinger Piero Marini. Classe 1942, Marini – sia pure per breve tempo – potrebbe essere chiamato a guidare la Congregazione per il culto divino. Sarebbe un grosso colpo per monsignor Marini, attuale presidente del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali. Come ha osservato Sandro Magister sul suo blog, Marini è stato il primo co-consacrante del nuovo arcivescovo elemosiniere pontificio, il polacco Konrad Krajewski, pupillo di Bergoglio.

Antonino D'Anna

Tags:
bergogliopapavaticano
in evidenza
Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

Diletta, Wanda... che foto

Kardashian, lato B o lato A?
E il tatto di lady Vale Rossi...

i più visti
in vetrina
Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.